Il gran giorno per Mick Schumacher è arrivato, il tanto desiderato debutto in Ferrari – primo passo per ricalcare le orme di Michael, padre e modello da seguire per il giovane tedesco – è realtà grazie all'opportunità concessa dalla scuderia di Maranello che, dopo averlo accolto nella propria Academy, gli ha concesso un esordio da favola sulla SF90 nei test del Bahrain dedicati ai rookie. Non soltanto un premio per il campione della Formula 3, ma l'opportunità per valutare se, oltre ai tratti fisici, il sette volte campione del mondo di Formula 1 ha trasmesso al figlio anche i geni del fenomeno.

La moglie di Michael segue il figlio dal muretto

Una prima emozionante per il figlio d'arte, ma non solo per lui: ai box con il giovane pilota del team Prema, infatti, c'è anche la mamma Corinna, moglie del campione in difficoltà dopo l'incidente sulle nevi di Meribel, che ha seguito il figlio per tutto il weekend assistendo prima al debutto in Formula 2 e poi a quello sulla Ferrari con il quale Michael Schumacher rese grande la scuderia di Maranello. Un ritorno nel paddock quello di Corinna, che mancava dai tempi in cui Michael Schumacher correva in Formula 1, che ha fatto emozionare gli appassionati di tutto il mondo: la donna, da sempre al fianco dei figli, non ha voluto perdersi neanche un istante delle intense giornate vissute dal giovane Mick fornendogli il sostegno in un momento di vita particolare.

Corinna Schumacher assiste dal muretto box al debutto del figlio sulla Ferrari – Getty images
in foto: Corinna Schumacher assiste dal muretto box al debutto del figlio sulla Ferrari – Getty images

Un quadretto familiare, quello tra Mick Schumacher e la madre Corinna, particolarmente emozionante: le condizioni di Michael Schumacher non permettono, infatti, al campione di essere vicino al proprio figlio nel giorno più importante della sua giovane carriera, ma la moglie Corinna, che in questi anni si è fatta carico di tutta la famiglia assistendo il marito e non facendo mancare il proprio apporto ai figli, non si è voluta perdere l'emozione di vedere Mick al volante della Ferrari, la scuderia con la quale il marito si consacrò nell'Olimpo della Formula 1. Quello in Bahrain è stato un momento storico non solo per il mondo dei motori, ma anche per la famiglia Schumacher: Mick è pronto a ripercorrere le orme del padre certo di poter contare, ancora una volta, sull'apporto di mamma Corinna.