Andrea Iannone e Carmen Victoria Rodriguez / Instagram Stories
in foto: Andrea Iannone e Carmen Victoria Rodriguez / Instagram Stories

Non un sabato qualunque quello trascorso ieri sera da Andrea Iannone. Il pilota di Vasto, dopo il chiacchierato intervento chirurgico alla mascella cui si è sottoposto poco prima delle vacanze di Natale, è tornato a frequentare i locali della movida milanese. Un rientro soft per l’abruzzese che, reduce dalla rottura con l’ex Belen Rodriguez, su Instagram si è però mostrato particolarmente vicino a Carmen Victoria Rodriguez, bellissima e avvenente modella venezuelana molto amica di Francesca Sofia Novello, la fidanzata di Valentino Rossi.

Iannone in ospedale con l'altra Rodriguez

Proprio ieri, Iannone e l’altra Rodriguez sono stati a cena insieme a una coppia di amici in un ristorante di Milano ma inspiegabilmente la serata si è conclusa in ospedale. “Un sabato diverso” ha scritto Iannone tra sue le Instagram Stories, pubblicando una foto in un letto di una struttura ospedaliera. Mistero invece per quanto riguarda i motivi del ricovero, se per un problema in particolare o forse un’intossicazione. In ogni caso, il pilota di Vasto ci ha tenuto a ringraziare la modella venezuelana. “Grazie per essermi sempre vicino” il messaggio social di Andrea. “Nel bene e male” ha risposto Carmen Victoria, chissà se perché, direbbe sempre Oscar Wilde, l’importante è che se ne parli.

Ad ogni modo, quella di ieri sera, epilogo a parte, non è la prima serata che Iannone trascorre in compagnia della modella venezuelana. Già alla fine dell’estate, prima della trasferta asiatica della MotoGP, il settimanale Chi li aveva pizzicati insieme in un noto locale di Milano e qualche settimana più tardi, al rientro di Iannone dalla Malesia, i due non avevano fatto troppo mistero di aver trascorso una serata insieme al Just Cavalli di Milano. Per adesso entrambi parlano di una semplice amicizia forse nata sui circuiti del Motomondiale dove Carmen Victoria è spesso impegnata come ombrellina del team Leopard Racing.