Prima giornata del Monza Rally Show e prime indicazioni di quelli che potrebbero essere i protagonisti della gara che si svolge da oggi a domenica all’Autodromo Nazionale di Monza, con grande finale del Master Show, la prova spettacolo a eliminazione diretta sul rettilineo principale che segue alle nove speciali del la prova Rally. Partenza oggi pomeriggio, dal centro di Monza, e prime due speciali, la PS1 ‘Autodromo’ di 8,4 km che ha dato ragione alla coppia Neuville-Mikkelsen e la PS2 ‘Parabolica’ di 9,7 km che ha visto accorciare le distanze a Bonanomi-Pirollo. A mettere subito le cose in chiaro è stato il belga del team Hyundai Motorsport che, navigato dall’insolito copilota Andreas Mikkelsen, al volante della Hyundai i20 NG nella prima speciale ha battuto la Ford Fiesta 1.6 di Valentino Rossi e Carlo Cassina, staccati di 1’’6. Buon terzo posto per Tony Cairoli e Danilo Fappani sulla Hyundai i20 NG del team Magneti Checkstar, ma che alla fine della prima prova hanno dovuto fare i conti con un principio sulla vettura.

5" di penalità per Valentino.

Seconda e ultima speciale di giornata e stesso tempo per Valentino Rossi/Carlo Cassina e Marco Bonanomi/Gigi Pirollo che hanno completato la distanza della prova in 5’31.8, ma con il Dottore e il suo fido navigatore che al traguardo pagano una penalizzazione di 5’’ per aver toccato un birillo. Ad ogni modo, buona partenza per il campione di Tavullia che, con il successo dello scorso anno, ha portato a cinque i successi al Monza Rally Show, eguagliando il primato di Dindo Capello. Motivo in più per ambire al record assoluto e dare il massimo contro gli specialisti del rally. Come accaduto nelle ultime edizioni, Rossi può fare la differenza nelle prove più lunghe (3 su 9) nelle quali può sfruttare la propensione alla costanza e velocità in pista. Tornando alla classifica della PS2, ancora un terzo tempo per Tony Cairoli e Danilo Fappani, staccati di 2’’, davanti a Mikkelsen e Neuville che rispetto alla prima prova, si sono alternati al volante della Hyundai i20 NG. Quinto tempo per il pilota ufficiale Citroen Craig Breen che al volante di una DS3 del team D-Max contiene in 6’’9 il ritardo dalla vetta. Più staccati e D’Aste/D’Aste (+5’’7) e Perico/ Rossetti (+7’’1).

in foto: Valentino Rosi navigato da Carlo Cassina in azione al Monza Rally Show / Monza Circuit

Neuville-Mikkelsen al comando, Cairoli e Rossi inseguono.

Dopo la PS2, a guidare la classifica generale è la coppia di ufficiali Hyundai Mikkelsen-Neuville che precede Tony Cairoli e Danilo Fappani, secondi a 1’’6 dalla vetta. Terza piazza per Bonanomi/Pirollo (+2’’2) seguiti da Rossi/Cassina in quarta posizione a 4’’4 dalla vetta. Quinta posizione per Breen/Molinaro (+6’’9) che precedono la coppia Perico/Rossetti (+8’’8), D’Aste/D’aste (+15,4). In classe R5, ad aprire la classifica sono Tosini /Peroglio su Skoda Fabia che precedono di appena 3 decimi la coppia Andreucci/Andreussi su Peugeout 208. Fuori dai dieci Mattia Pasini che, navigato da Lorenzo Granai, è 13° staccato di oltre 25 secondi della vetta, davanti ai ‘Brivio Bros’, in 17° posizione a +27"7. Distacchi comunque contenuti, specialmente nelle posizioni più alte della classifica che potrebbe regalare non poche sorprese nella giornata di sabato, per cui sono previste quattro le speciali, la PS3 ‘Autodormo 2’ di 8,5 km con partenza alle ore 9:35, la PS4 ‘Maxi Grand Prix 1’ di 45 km, quindi la PS5‘Parabolica 2’ di 9,7 km, e la PS6 ‘Grand Prix’ di 33,2 km. Tre le speciali in programma per la giornata di domenica, la PS7 ‘Maxi Gran Prix 2’ di 45 km, la PS8 ‘Marshall’ di 7,7 km e la PS9 ‘Monza Energy Stage’ di 1,35 km.