Aron Canet / Max Racing team
in foto: Aron Canet / Max Racing team

Prime qualifichcon il nuovo format per la Moto3 e premesse più che positive per il Max Racing team, la squadra di Max Biaggi all’esordio in Moto3. È infatti lo spagnolo Aron Canet a svettare tra i 18 piloti al via delle nuove Q2  – formata dai primi 14 della classifica combinata dei tre turni di libere del weekend più i primi quattro delle Q1 –  riuscendo sulla pista di Losail, a conquistare questa prima e storica pole.

Pole di Canet, esordio da sogno per Biaggi

Hanno scelto una bella strategia, quella di usare una sola gomma per la qualifica” il commento a caldo del Corsaro prima di raggiungere il suo pilota al parco chiuso. “In molti hanno scelto due cambi, correndo il rischio di rimanere bloccati nel traffico. Siamo stati fortunati perché c’erano almeno due piloti con i caschi rossi. È andata bene, però Aron ci ha messo del suo”.

Lo spagnolo ha gestito al meglio i 15 minuti della sessione, trovando il miglior passaggio in 2’05’’883. “È bellissimo ritornare qui in pole – ha detto Canet che mancava la partenza al palo dal Gp del Sanchsenring dello scorso anno – . Grazie alla squadra, che ha fatto un lavoro magnifico. Vedremo come andrà domani, abbiamo il ritmo per poter fare una buona gara”.

Seconda casella dello schieramento per il primo degli italiani, Lorenzo Dalla Porta, riuscito nelle fasi finali a sfruttare le giuste scie e a contenere in 197 millesimi il suo ritardo dalla pole. “C’era molto vento, quindi si faceva fatica, ma sono capitato nel gruppo giusto, anche se all’ultima curva qualcuno ha chiuso il gas e ho perso tantissimo tempo. Mi sarebbe piaciuta la pole, ma come prima gara una prima fila va benissimo. Il ritmo c’è, domani bella partenza e ce la giochiamo”.

A completare la prima fila è Kaito Toba che precede John Mcphee e Niccolò Antonelli. Settima casella per Tony Arborino che, come il compagno di squadra Romano Fenati, undicesimo in griglia, mastica amaro dopo un errore del team che non ha permesso ai due piloti di effettuare il secondo assalto al tempo previsto. Alle spalle di Arborino scatta Celestino Vietti, 8° e  migliore delle Q1, 16° Dennis Foggia, 17° Andrea Migno che nei minuti finali si è visto cancellare il tempo, scivolando nella parte bassa dello schieramento. Sfortunato anche il debutto di Riccardo Rossi, finito a terra alla curva 2 durante le Q1 e costretto domani a scattare dal fondo della griglia di partenza.