La Yamaha a Silverstone di solito è veloce”. Non se lo è fatto dire due volte il francese del team Petronas SRT Fabio Quartararo che nel primo turno di libere ha fatto segnare uno strepitoso 1’59.952, ad appena 11 millesimi dal record della pista che appartiene alla pole di Marc Marquez del 2017, in quella che è stata la sua prima uscita sul circuito inglese in questa stagione da esordiente nella squadra satellite della Yamaha.

Vinales scivola, 7° Rossi

El Diablo francese detta il riferimento e, alle sue spalle, scavalcato di oltre 5 decimi, Marquez si è dovuto accontentare del secondo tempo davanti alla Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, terzo a 7 decimi e mezzo al riferimento del compagno di marca e incappato anche in una scivolata senza troppe conseguenze nella prima metà turno ma che lo ha costretto a continuare la sessione con la seconda delle M1 a sua disposizione. Subito dietro, racchiusi in 3 decimi, Alex Rins con la Suzuki, Franco Morbidelli con l’altra Yamaha satellite, Andrea Dovizioso sesto con la prima delle Ducati. Settimo tempo per Valentino Rossi, nono Danilo Petrucci.

Nei dieci anche Crutchlow e Jack Miller. Più staccati gli alti italiani, 13° Andrea Iannone, 14° Bagnaia. Chiude la classifica Jorge Lorenzo, al rientro con la Honda dopo l’infortunio alla schiena, che ha preferito non forzare e affrontare con prudenza il ritorno in sella. Per tutti, in ogni caso, è stata la prima presa di contatto con il nuovo asfalto dopo i lavori di rifacimento completo del tracciato e anche gli ultimi ritocchi per escludere la presenza di buche. “La prima impressione è molto buona, parlando con Dovizioso e Rossi, il grip è molto buono e non ci sono buche” il riscontro del responsabile di Michelin Piero Taramasso al canale MotoGP – Le sensazioni dei piloti sono abbastanza positive, vedremo in queste nuove condizioni quale sarà la migliore scelta gomme per le qualifiche e la gara”.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 1 – Gp Gran Bretagna, Silverstone
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 315.7 1'59.952
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 325.3 2'00.538 0.586 / 0.586
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 317.6 2'00.692 0.740 / 0.154
4 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 322.3 2'00.979 1.027 / 0.287
5 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 314.8 2'01.002 1.050 / 0.023
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 325.3 2'01.005 1.053 / 0.003
7 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 319.5 2'01.298 1.346 / 0.293
8 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 325.3 2'01.395 1.443 / 0.097
9 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 325.3 2'01.438 1.486 / 0.043
10 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 325.3 2'01.535 1.583 / 0.097
11 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 321.4 2'01.589 1.637 / 0.054
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 322.3 2'01.658 1.706 / 0.069
13 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 320.4 2'01.810 1.858 / 0.152
14 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 320.4 2'01.852 1.900 / 0.042
15 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 319.5 2'01.860 1.908 / 0.008
16 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 318.5 2'01.865 1.913 / 0.005
17 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 321.4 2'02.028 2.076 / 0.163
18 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 319.5 2'02.062 2.110 / 0.034
19 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 319.5 2'02.192 2.240 / 0.130
20 50 Sylvain GUINTOLI FRA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 318.5 2'02.557 2.605 / 0.365
21 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 319.5 2'03.058 3.106 / 0.501
22 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 321.4 2'04.354 4.402 / 1.296