Il momento del contatto tra Rossi e Lorenzo / MotoGp.com
in foto: Il momento del contatto tra Rossi e Lorenzo / MotoGp.com

Gara ricca di emozioni e colpi di scena ad Assen, Gran Premio d'Olanda, domenica perfetta per il campione in carica Marc Marquez che infila la quarta vittoria stagionale davanti alla Suzuki di Alex Rins e la Yamaha di Maverick Vinales, dopo una lotta ravvicinata contro gli altri big, a partire da Jorge Lorenzo che, decimo in griglia, subito dopo la partenza è riuscito a guadagnare la testa della corsa.

Contatto Rossi-Lorenzo ad Assen, rischio a 200 km/h

Proprio quando Lorenzo era al comando, tallonato da Valentino Rossi che lo seguiva in seconda posizione, un contatto tra i due ha rischiato di mettere fine alla gara di entrambi. Un tamponamento a quasi 200 km/h che è finito per danneggiare il codone della Ducati.

In quella prima fase di gara, Lorenzo stava spingendo al massimo, chiedendo molto al suo anteriore che, come mostra il video del momento dell’incidente, ha rischiato di perdere in uscita di curva. Alle sue spalle Rossi non è riuscito ad evitare il contatto, finendo per tamponare il posteriore della Ducati. Un contatto che fortunatamente non ha avuto conseguenze per entrambi che sono riusciti a rimanere in pista e a concludere la gara. “È andata bene e come è andata, Lorenzo ha tagliato sul cordolo e ha perso l’anteriore quando io avevo già riaperto il gas a 220 all’ora, l’ho preso in pieno” ha raccontato Valentino Rossi che ha poi chiuso quinto alla bandiera a scacchi e che, una volta al box, con i suoi meccanici si è lasciato andare a un eloquente segno della croce. Settimo, invece, Lorenzo, scavalcato anche da Crutchlow dopo aver perso posizioni importanti nelle fasi finali di gara.