Manca l’ufficialità ma ad anticipare l’accordo che Dorna comunicherà non prima di domani è il direttore della delegazione turistica indonesiana (ITDC), Abdulbar Mansoer, che a Motorsport.com ha confermato la firma di un contratto per la realizzazione di un circuito sull’isola di Lombok, a Mandalika, nella provincia della Nusa Tenggara occidentale, dove dal 2021 si correrà il Gp d'Indonesia.

Dal 2021 si correrà in Indonesia

Con Dorna abbiamo firmato un contratto il 29 gennaio a Madrid. Non lo avevamo annunciato perché volevamo scegliere il momento giusto a livello nazionale, venerdì Dorna farà l’annuncio ufficiale. Il contratto è per tre anni, dal 2021” ha detto Abdulbar, precisando che nell’accordo è prevista la costruzione di un circuito urbano di 18 curve per una lunghezza di 4,32 km che dovrà essere omologato dalla FIM. La costruzione sarà affidata alla francese Vinci Construction che sarà anche uno dei principali investitori. “Abbiamo progettato il circuito e abbiamo sottoposto il progetto a Franco Uncini e Loris Capirossi. Si è convenuto che sarebbe diventato il primo circuito urbano della MotoGP. A differenza di Singapore e Monaco, quando non verrà utilizzato per i Gran Premi, diventerà una strada normale. Stimiamo che il processo di costruzione del circuito sarà veloce. Dobbiamo solo costruire strade e paddock”.

Sebbene il contratto preveda che la MotoGp non arrivi in Indonesia prima del 2021, Abdulbar ha annunciato che la costruzione inizierà già nei prossimi mesi. “Per settembre prevediamo di iniziare con l’asfaltatura, quindi il livello superiore, per la costruzione ci vorrà un anno”. Nel contratto anche la possibilità di estendere l’accordo nel tempo. “Esiste un’opzione per estendere il contratto, ma per l’inizio sono solo questi primi tre anni. L'Indonesia sarà la 21a sede del campionato MotoGP dopo il Messico nel 2020. Come Buriram, in Thailandia, che ha prima ottenuto il contratto e poi costruito, per noi la priorità era chiudere l’accordo per poi iniziare la costruzione del circuito. Il layout è stato concordato e noi contrattiamo per primi. Quindi, abbiamo un obiettivo per il 2021”.