Dopo l’unveiling del team Pramac che ha scelto Napoli e l’incantevole Castel dell’Ovo per svelare la livrea delle nuove Ducati di Danilo Petrucci e Scott Redding, anche il team clienti Reale Avintia ha optato per una location insolita per mostrare i nuovi colori delle Desmosedici con cui Hector Barbera e Loris Baz affronteranno il mondiale 2017. I vertici della squadra e i piloti si sono ritrovati nel principato di Andorra, a un’altitudine di 2.500 metri per la presentazione ufficiale: una scelta che strizza l’occhio ai vecchi Wroom a Madonna di Campiglio, quando i piloti Ducati e quelli della Scuderia Ferrari impegnati in Formula 1 si ritrovavano in Trentino per l’evento.

La Ducati arriva dal cielo

Niente veli ma naso all’insù per scoprire la livrea delle nuove Ducati che la squadra madrilena schiererà nel 2017: la Desmosedici è infatti arrivata dal cielo, trasportata da un elicottero, mentre Emilio Zamora, pilota dello stunt team Ducati, è riuscito a ingannare la folla di curiosi, lasciando intendere che fosse Barbera. Lo spagnolo, infortunatosi alla clavicola durante un allenamento a Valencia e operato nei giorni scorsi, comunque presente all’evento, ha confermato che salterà i prossimi test in Qatar (10-12 marzo). Per lui, ad attenderlo al box, ci sarà una GP16 mentre Baz sarà in sella a una GP15.

La Ducati del team Reale Avintia arriva dal cielo / Reale Avintia
in foto: La Ducati del team Reale Avintia arriva dal cielo / Reale Avintia

Barbera: "Niente test ma sarò ok per l'inizio del mondiale"

“L'infortunio è arrivato nel momento peggiore e non sarò in pista nei test in Qatar – ha dichiarato Barbera – Non ha senso correre rischi considerato che la prima gara è ormai prossima ma è meglio recuperare completamente. Dopo i problemi che abbiamo avuto durante il precampionato, questa è la cosa peggiore che potesse capitare ma dobbiamo rimanere positivi perché sarò ok per l’inizio del campionato. La squadra è stata rafforzata e l'arrivo di Reale al fianco di Avintia, con tutti gli altri sponsor, come sempre ci saranno di massimo supporto. La presentazione è stata grandiosa e la moto è davvero molto bella. Sarà importante fare bene fin dalla prima gara e riuscire a lottare per la top five o il più vicino possibile”.

Baz; "Emilio ha finto di essere Hector. Il team si supera ogni anno"

Il team si supera ogni anno con la presentazione – ha aggiunto Baz – L'anno scorso ho guidato sulla neve e quest'anno, con l'arrivo della moto in elicottero e la presenza di Emilio, che ha finto di essere Hector, la presentazione è stata grandiosa. I nuovi colori della moto sono fantastici e non vedo l'ora di tornare in sella e prepararmi per la prima gara nel miglior modo possibile. L'anno scorso non è andata come avrei voluto ma con la nuova moto mi sono sentito a mio agio fin dai primi test. Credo che potremo lottare per la top ten in un sacco di gare”.