Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso al Mugello / Ducati
in foto: Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso al Mugello / Ducati

Nel 2020 non ci sarà nessun cambiamento in casa Ducati: a Danilo Petrucci verrà offerto il rinnovo, così come a Jack Miller, che resterà un altro anno in Pramac, mentre Alvaro Bautista continuerà a correre in Superbike. La casa di Borgo Panigale aveva deciso di aspettare le tappe del Mugello e di Barcellona prima prendere una decisione per il 2020 ma, nel corso di un’intervista a Radio24, il direttore sportivo della Ducati, Paolo Ciabatti, ha chiarito che l’intenzione è quella di confermare l’attuale line-up.

La Ducati prepara il rinnovo di Petrucci

La Ducati ha tre piloti che, per scelte varie, hanno un anno di contratto: Bautista, Petrucci e Miller. Non ci sono opzioni o clausole o automatismi di ‘promozione’ in caso di vittoria del campionato – ammette Ciabatti – . Alvaro è in una situazione privilegiata, è in sintonia perfetta con moto e squadra, va forte e vince, guida in maniera spettacolare e dunque è una scelta naturale mantenere questo binomio vincente per il futuro. Chiaramente dovremo sederci con il suo manager, che è lo stesso di Dovizioso, per capire se ci sono le condizioni per proseguire, ma l’obiettivo è quello di tenere Bautista in Superbike, perché è grazie a lui se stiamo vincendo delle gare“.

Andando poi alla situazione in MotoGP, Ciabatti ha aggiunto: “Nella squadra ufficiale abbiamo Danilo, che non solo vincendo al Mugello ha mostrato di essere uno dei top rider. La sua collaborazione in tandem con Dovizioso, il loro splendido rapporto, è qualcosa che raramente si è visto. Anche qua non ha senso fare scelte diverse. Abbiamo Miller che è un grande talento, che sta facendo bene, che vogliamo tenere il famiglia. Insomma, l’obiettivo è quello di mantenere l’assetto attuale. E spero che ci riusciremo“.

Ieri al Montmelò c’è stato il primo incontro ufficiale tra il direttore sportivo Paolo Ciabatti e Alberto Vergani, il manager di Danilo Petrucci, per discutere del prolungamento del contratto fino al 2020. La volontà è quella di arrivare a un accordo per Assen, al massimo al Sachsenring. “Fino a quando non si arriverà a una firma non si può dire che sia fatta. Ma l’idea è quella di proseguire con l’assetto attuale”. Nel frattempo, Ciabatti e i vertici Ducati siederanno al tavolo con Paolo Campinoti e Francesco Guidotti di Pramac per confermare Jack Miller accanto a Pecco Bagnaia e valutare la copertura finanziaria per fornire due moto ufficiali per il 2020.