Alvaro Bautista, 34 anni / Ducati Motor
in foto: Alvaro Bautista, 34 anni / Ducati Motor

È ufficiale: Jorge Lorenzo salta anche il prossimo round del campionato del mondo 2018, il Gp d’Australia, che si disputerà sul circuito di Phillip Island il prossimo 28 ottobre. Le condizioni del polso sinistro infortunato nel violento highside rimediato nelle libere del Gp di Thailandia non sono migliorate e, ulteriori esami svolti in Giappone, alla vigilia della tappa di Motegi, hanno mostrato una frattura completa e più lunga di quanto ritenuto inizialmente. Motivo per cui Lorenzo, che venerdì ha provato a tornare in pista nelle prime libere, si è reso conto di non essere in grado di competere, decidendo di saltare, dopo Motegi, anche il prossimo round a Phillip Island.

Bautista al posto di Lorenzo

A sostituire Lorenzo in Australia sarà Alvaro Bautista: occasione d’oro per il pilota spagnolo che a Phillip Island affiancherà Andrea Dovizioso e avrà la possibilità di passare dalla vecchia Ducati schierata dal team Angel Nieto a quella del team ufficiale, un’opportunità unica visto che, a partire dal 2019, è già deciso che lascerà la MotoGp per passare al team Aruba.it Racing in Superbike, dove erediterà la sella della Panigale V4 di Marco Melandri e farà coppia con il riconfermato Chaz Davies. Con un post sui social, la Ducati ha ufficializzato la notizia confermando che “Bautista sostituirà Lorenzo nel weekend del Gp d’Australia” e dando al 34enne di Talavera de La Reina il “benvenuto a bordo”. Sempre sui social, Alvaro ha ringraziato la sua squadra e il team di Borgo Panigale: “Voglio ringraziare il team Angel Nieto, Jorge “Aspar” Martinez e tutto il team perché mi permetteranno di correre con il team ufficiale Ducati in Australia. E ringrazio anche la Ducati per l’opportunità di lavorare con loro nel loro box”.