Marc Marquez / HRC
in foto: Marc Marquez / HRC

Terminata la pausa estiva, la MotoGP torna in pista a Brno per il GP della Repubblica Ceca, decimo appuntamento della stagione. A ripartire da leader indiscusso della classifica, dopo aver dominato la prima metà campionato, è il sette volte campione Marc Marquez che arriva dalle vacanze con un margine di 58 punti sul primo degli inseguitori, Andrea Dovizioso, determinato a difendere il vantaggio su una pista dove non è mai finito fuori dalle prime cinque posizioni.

Marquez non abbassa la guardia

Sul tracciato ceco, Marquez ha ottenuto cinque podi in sei stagioni, ma vanta “solo” due vittorie. L’ultima nel 2017, mentre lo scorso anno ha chiuso terzo alle spalle delle Ducati di Dovizioso e dell’attuale compagno di squadra Jorge Lorenzo. Motivo per cui il campione della Honda è consapevole che andrà incontro a un weekend non troppo in discesa, durante il quale le Rosse, ma anche le Yamaha e le Suzuki, potrebbero mostrarsi agguerrite e particolarmente competitive.

Non vedo l’ora di tornare in moto. È sempre bello riposarsi durante la pausa estiva, ma poi ti mancano sia il team, sia la moto! Sono pronto per riprendere a lavorare a Brno, una pista bella dove correre. Abbiamo concluso la prima metà di stagione in maniera ottima e vogliamo restare concentrati per continuare così” ha affermato Marquez.

“A Brno nulla è scontato”

Riguardo al proprio vantaggio in classifica, lo spagnolo non dimentica quanto le gare siano diventate combattute e con più rivali. Conclude poi con un pensiero per Lorenzo, ancora out dopo la brutta caduta rimediata ad Assen. “Brno è un tracciato dove molti piloti vanno forte, quindi non possiamo dare nulla per scontato. Spero che il recupero di Jorge stia andando bene e che presto lo riavremo nel team”.

Ad affiancare Marquez sarà nuovamente il collaudatore della Honda Stefan Bradl che già in Germania aveva sostituito Lorenzo: “Sicuramente non vedo l’ora di arrivare a Brno ed è bello tornare con il Repsol Honda Team, con loro ho lavorato benissimo al Sachsenring – ha detto il tedesco, reduce dalle fatiche della 8 ore di Suzuka dello scorso weekend – . Il nostro obiettivo è di riprendere il lavoro da dove abbiamo concluso, in Germania, e continuare a portare avanti la moto. Sono felice di avere nuovamente questa opportunità e voglio ringraziare HRC ed il Repsol Honda Team. Ovviamente, auguro il meglio a Jorge per il suo recupero e so che tornerà forte”.