Gli ultimi minuti delle Q2 del Gp delle Americhe hanno lasciato in sospeso la pole di Marc Marquez. il campione in carica della Honda è finito sotto investigazione per aver ostacolato Maverick Vinales in quello che avrebbe potuto essere il miglior giro dello spagnolo della Yamaha.

Marquez: "Iannone mi stava aspettando"

Vinales si è ritrovato Maquez in traiettoria ed è stato costretto a chiudere il gas, prima di sfilare e rimproverare lo spagnolo con evidenti gesti di disappunto. Conquistata la pole, non senza il brivido di una caduta, Marquez ha spiegato cosa accaduto in quei concitati attimi delle qualifiche. “Sono under investigation? Onestamente parlando, in quel momento ero più attento a quello che faceva Iannone che Maverick, perché Iannone mi stavo aspettando, e io aspettando, non ho guardato dietro – ha detto lo spagnolo ai microfoni di Sky SportE questo è stato un peccato per Maverick. Gli ho chiesto scusa e poi lo lasciato andare, così non mi prendeva la scia. Per adesso il giro veloce è là e questo è l’importante – ha aggiunto lo spagnolo – Per me è stata una giornata difficile, oggi mi sono svegliato male, non sto bene, ho un po’ di febbre, spero che domani vada meglio. Dopo la caduta ho fatto un giro buono, domani dovrebbe esserci un meteo migliore con più sole, ma va bene essere forti anche in queste condizioni. Rivali? Penso che Maverick è quello più forte, ma vedremo perché anche con la gomma dura usata sono andato forte nelle Fp4, ma vedremo che condizioni ci saranno. Iannone a inizio gara sicuramente sarà lì e anche Valentino Rossi è sempre in gara la domenica. Sarà divertente”.

Vinales: "Un incidente di qualifica"

Dopo le interviste al parco chiuso, Vinales e Marquez si sono chiariti: “È stato un incidente di qualifica, sarà la Race Direction a pronunciarsi. Io come pilota mi pronuncio sul mio lavoro e sicuramente avrei girato un po’ più forte ma sono contento di come mi sono sentito con la moto” ha spiegato Vinales che domani scatterà dalla seconda casella in griglia: “Oggi ho trovato un buon feeling ma per domani dobbiamo fare un altro step. Abbiamo migliorato tanto con la media e anche le qualifiche le ho fatte con la gomma media e non con la soft, per cui credo che abbiamo un buon margine”.