La prima giornata di libere al Sachsenring si chiude nel segno di Jorge Lorenzo e della Ducati. Tre le moto di Borgo Panigale nelle prime quattro posizioni, con Danilo Petrucci in sella alla GP18 Pramac staccato di poco più di 2 decimi e mezzo dal maiochino davanti ad Andrea Iannone, terzo a fine turno e riuscito a mettere la sua Suzuki davanti alla Gp18 di Andrea Dovizioso, staccato di quattro decimi dal riferimento.

Quinto tempo per Marc Marquez che, non senza correre qualche rischio, ha dominato la classifica dei tempi di gran parte del turno, salvo decidere di non montare gomma morbida per l’assalto al tempo e contenere in poco più di 4 decimi il ritardo da quello che sarà il suo futuro compagno di squadra. Poco male per il campione in carica della Honda che dal 2010 domina ininterrottamente sull’Anello di Sassonia, rimasto nascosto ma grande favorito del weekend tedesco. Sesto tempo per Nakagami, seguito da Jack Miller, Cal Crutchlow e Alvaro Bautista a completare le prime dieci posizioni.

Solo 17° Rossi. Brutta caduta per Kallio

Rimasti fuori dalla combinata dei dieci anche se non dovrebbero esserci particolari preoccupazione per le condizioni meteo, nomi importanti, a partire da Alex Rins, undicesimo, e Valentino Rossi che chiude la giornata con il diciassettesimo tempo a quasi nove decimi dal riferimento. Ventunesimo Stefan Bradl, in pista in sella alla Honda del team Marc Vds al posto di Franco Morbidelli che, ancora convalescente per la frattura alla mano sinistra rimediata ad Assen, dopo aver guidato nelle prime libere, ha deciso di rinunciare al weekend tedesco. Brutta caduta per Mika Kallio, wild card KTM in Germania, violentemente caduto nelle prime fasi del turno. Fuori pista a grande velocità, il pilota finlandese ha impattato violentemente contro gli airfence dove è finita per schiantarsi anche la moto. Rimasto sempre cosciente dopo la caduta, Kallio è stato soccorso in pista e trasferito al centro medico per gli opportuni controlli.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 2, Gp di Germania, Sachsenring 13/07/2018
1 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 294.5 1'20.885
2 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 291.0 1'21.142 0.257 / 0.257
3 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 290.4 1'21.204 0.319 / 0.062
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 294.5 1'21.309 0.424 / 0.105
5 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 291.1 1'21.349 0.464 / 0.040
6 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 292.8 1'21.384 0.499 / 0.035
7 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 286.3 1'21.447 0.562 / 0.063
8 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 292.2 1'21.497 0.612 / 0.050
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 293.3 1'21.540 0.655 / 0.043
10 19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 290.4 1'21.568 0.683 / 0.028
11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 288.6 1'21.616 0.731 / 0.048
12 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 292.3 1'21.680 0.795 / 0.064
13 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 288.3 1'21.718 0.833 / 0.038
14 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.5 1'21.743 0.858 / 0.025
15 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 290.6 1'21.777 0.892 / 0.034
16 55 Hafizh SYAHRIN MAL Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 289.6 1'21.777 0.892
17 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 287.5 1'21.784 0.899 / 0.007
18 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 290.4 1'21.787 0.902 / 0.003
19 45 Scott REDDING GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 285.8 1'22.003 1.118 / 0.216
20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 292.0 1'22.305 1.420 / 0.302
21 6 Stefan BRADL GER EG 0,0 Marc VDS Honda 287.0 1'22.457 1.572 / 0.152
22 17 Karel ABRAHAM CZE Angel Nieto Team Ducati 286.7 1'22.555 1.670 / 0.098
23 12 Thomas LUTHI SWI EG 0,0 Marc VDS Honda 285.0 1'22.767 1.882 / 0.212
24 36 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.1 1'23.194 2.309 / 0.427
25 10 Xavier SIMEON BEL Reale Avintia Racing Ducati 286.7 1'23.437 2.552 / 0.243