Jorge Lorenzo, 31 anni
in foto: Jorge Lorenzo, 31 anni

Prima giornata in pista a Phillip Island e aggiornamenti che arrivano dal box Ducati dove, al posto dell’infortunato Jorge Lorenzo, ad affiancare Andrea Dovizioso nel Gp d'Australia è Alvaro Bautista, lo spagnolo del team Angel Nieto in partenza per la Superbike che, a partire dal prossimo round in calendario, a Sepang, tornerà a difendere i colori del team Angel Nieto.

Se Lorenzo non recupera, a Sepang corre Pirro

In Malesia, se Lorenzo non dovesse recuperare, a sostituire il maiorchino sulla GP18 sarà il collaudatore Michele Pirro. Lo ha spiegato il team manager della Ducati, Davide Tardozzi, a tre giorni dall’intervento al polso sinistro di Lorenzo si è sottoposto a Barcellona, chiarendo che il pilota maiorchino proverà il rientro in Malesia. “Lorenzo proverà a correre in Malesia la settimana prossima” le parole di Tardozzi Sky Sport MotoGP. “Se non dovesse farcela, a prendere il suo posto sarà il collaudatore Michele Pirro”.

Occasione unica per Bautista

Non toccherà quindi a Bautista che, nel frattempo, ha iniziato non senza qualche intoppo, il suo weekend da pilota ufficiale, rimediando anche una caduta alla curva 6 pochi minuti dopo l’inizio delle libere 2 che lo ha costretto a chiudere in anticipo la giornata. “È stata una giornata un po’ particolare, sia per il ritardo con cui siamo scesi in pista che per la mia caduta nella sessione del pomeriggio, che non mi ha consentito di fare molti giri  oggi – ha spiegato Bautista – Nelle libere 1 ho provato il setting abituale della squadra e nel secondo turno uno più simile a quello che utilizzo di solito sulla mia Desmosedici GP17 e mi sono trovato meglio con questa seconda soluzione. Peccato per la caduta, perché sono sicuro che avrei potuto fare un buon tempo, ma non sono entrato in curva con la marcia giusta, ho tolto il gas e quando ho cambiato nuovamente marcia ho perso l’anteriore e non ho potuto evitare di cadere. In ogni caso sono convinto che domani riusciremo a migliorare”.