Primo turno di libere al Red Bull Ring e primi 45 minuti a disposizione di piloti e team per individuare il miglior assetto e verificare le condizioni del tracciato dove domenica 12 agosto si disputerà il Gp d’Austria, undicesimo round dei diciannove del calendario iridato 2018. Cielo sereno, pista asciutta e temperature che non hanno superato i 23 °C per l’aria e i 31 °C per l’asfalto, condizioni favorevoli per trovare un buon riferimento in considerazione anche delle previsioni meteo che danno pioggia per oggi pomeriggio e la giornata di domani. Turno dunque determinante per centrare la top ten che accede direttamente alle Q2 ma iniziato con qualche problema di troppo per le Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales, entrambi alle prese con guai tecnici sulle M1. A complicare la giornata del pesarese è stata la rottura della corona mentre il ‘Top Gun’ catalano ha dovuto fare i conti con un problema al sensore della forcella.

Subito tripletta Ducati, 11° Rossi

Nel frattempo in pista i piloti hanno approfittato delle condizioni per abbassare fin da subito il ritmo: a svettare sono le Ducati di Andrea Dovizioso (1'23.830) e Jorge Lorenzo (+0.215) che, reduci dalla incredibile doppietta centrata domenica scorsa a Brno, ripartono subito fortissimo, chiudendo con il primo e il secondo tempo alla bandiera a scacchi. Terzo tempo per la Ducati Pramac di Danilo Petrucci che contiene in meno di mezzo secondo il ritardo dal forlivese (+0.490). Quarto tempo per Marc Marquez (+0.581), quinto per Andrea Iannone (+0.606) seguito da Dani Pedrosa (+0.644), Cal Crutchlow (+0.661) e Tito Rabat (+0.846). Completano la top ten Johann Zarco (+0.937) e Maverick Vinales (+1.005). Resta invece fuori dai dieci Valentino Rossi che chiude con l'11° tempo ad appena 49 millesimi dal compagno di squadra. Alle sue spalle troviamo Aleix Espargaro e Alvaro Bautista, quindi Alex Rins e Bradley Smith, quest’ultimo solo portacolori KTM nel Gp di casa del team di Mattighofen dopo l’infortunio rimediato dal temmate Pol Espargaro, costretto a saltare anche la gara di Brno per una frattura alla clavicola sinistra.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 1 Gp d'Austria – Red Bull Ring, 10/08/2018
1 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 312.1 1'23.830
2 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 310.0 1'24.045 0.215 / 0.215
3 9 Danilo PETRUCCI ITA Alma Pramac Racing Ducati 307.5 1'24.320 0.490 / 0.275
4 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 307.8 1'24.411 0.581 / 0.091
5 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 302.6 1'24.436 0.606 / 0.025
6 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 310.7 1'24.474 0.644 / 0.038
7 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 309.8 1'24.491 0.661 / 0.017
8 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 311.2 1'24.676 0.846 / 0.185
9 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 305.8 1'24.767 0.937 / 0.091
10 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 305.9 1'24.835 1.005 / 0.068
11 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 306.2 1'24.884 1.054 / 0.049
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.3 1'24.904 1.074 / 0.020
13 19 Alvaro BAUTISTA SPA Angel Nieto Team Ducati 308.3 1'24.938 1.108 / 0.034
14 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 306.7 1'24.939 1.109 / 0.001
15 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 305.4 1'24.973 1.143 / 0.034
16 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 304.4 1'25.011 1.181 / 0.038
17 21 Franco MORBIDELLI ITA EG 0,0 Marc VDS Honda 305.8 1'25.107 1.277 / 0.096
18 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 305.4 1'25.184 1.354 / 0.077
19 45 Scott REDDING GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.2 1'25.354 1.524 / 0.170
20 17 Karel ABRAHAM CZE Angel Nieto Team Ducati 307.6 1'25.541 1.711 / 0.187
21 55 Hafizh SYAHRIN MAL Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 301.2 1'25.594 1.764 / 0.053
22 10 Xavier SIMEON BEL Reale Avintia Racing Ducati 301.8 1'25.752 1.922 / 0.158
23 12 Thomas LUTHI SWI EG 0,0 Marc VDS Honda 303.8 1'25.979 2.149 / 0.227