Francesco "Pecco" Bagnaia – Getty images
in foto: Francesco "Pecco" Bagnaia – Getty images

Mancava solo l'ufficialità a sancire il passaggio di Pecco Bagnaia in MotoGP, ma adesso è arrivata: il pilota italiano, infatti, ha firmato un contratto biennale che dal 2019 lo legherà ai colori del team Ducati Pramac. Un affare importante che gli permetterà di approdare nella classe regina da pilota Ducati ufficiale godendo dello stesso trattamento riservato oggi a Danilo Petrucci.

"La MotoGP con Ducati era uno dei miei sogni"

Un'occasione da non lasciarsi sfuggire quella capitata al 21enne prodotto della Riders Academy di Valentino Rossi e seguito dalla casa di Borgo Panigale dal 2016 quando a Valencia disputò un test con la Desmosedici dell'Aspar Racing come premio per essere riuscito a conquistare due vittorie in classe Moto3 in sella alla Mahindra. "L'anno prossimo realizzerò uno dei miei sogni. Ho detto spesso che mi sarebbe piaciuto correre in MotoGP in sella a una Ducati e finalmente accadrà: per me è un grande risultato e per questo devo ringraziare il Team, Sky e la VR46 Riders Academy, per tutto il supporto e per avermi seguito nel mio percorso di crescita nelle ultime 5 stagioni, di cui tre nello Sky Racing Team VR46. Ora, però, è fondamentale rimanere concentrati su quest’ultima stagione in Moto2. Abbiamo davvero una grande opportunità, possiamo giocarci delle carte importanti" sono state le sue parole a Sky Sport 24.

Francesco "Pecco" Bagnaia, eletto Rookie of the Year in Moto2 nel 2017 con 4 podi nella sua stagione di esordio, quest'anno sarà uno dei protagonisti della classe intermedia del motomondiale e avrà come compagno di squadra Luca Marini, fratello di Valentino Rossi. Un'altra stagione in sella alla moto dello Sky Racing Team VR46 e con il peso di essere uno dei grandi favoriti al titolo mondiale 2018, prima di spiccare definitivamente il volo verso la Ducati, coronando quel sogno che, come ammesso dallo stesso pilota italiano, diventerà realtà.