Sabato di sorrisi ma anche delusioni per Valentino Rossi che nelle qualifiche del Gp del Giappone non è andato oltre il 12° tempo, staccato di oltre 4 secondi dal poleman Johan Zarco. Secondo dietro solo a Marc Marquez nelle libere 3 del mattino, il pesarese è però incappato in una caduta nel corso delle ultime prove. Poi, in qualifica, l’azzardo di montare le gomme da asciutto su una pista ancora in parte bagnata in qualifica non ha premiato.

Rossi: "Speriamo che piova sempre"

Tornato in pista per il secondo run con gomme rain, Valentino ha trovato il miglior personale all’ultimo passaggio pur non riuscendo ad andare oltre una difficile quarta fila in griglia.  “Le condizioni erano miste e pensavo che le gomme slick ci potessero stare ma purtroppo c’erano punti della pista ancora troppo bagnati e non sono riuscito a scaldarle, quindi non ce l’abbiamo fatta” ha spiegato Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport – . È stato un peccato, stamattina con le gomme da bagnato eravamo riusciti ad andare bene, per questo siamo piuttosto contenti perché abbiamo fatto un bel passo rispetto a ieri.

in foto: Valenitino Rossi / Getty Images

Forse con le rain si poteva fare poco meglio, invece di 12° facevo 9°. Quando c’è poca acqua soffriamo tanto” ha ammesso il campione della Yamaha che come il compagno di squadra Maverick Vinales, 14° in griglia, si aspetta una gara in salita. “Per domani sarà difficile ma a questo punto speriamo ci sia tanta acqua, che piova sempre, magari possiamo fare una bella gara. Naturalmente partire 12° renderà tutto più difficile ma se con tanta acqua in pista possiamo essere abbastanza competitivi, vediamo domani mattina nel warm up, abbiamo ancora tante cose da provare, dobbiamo vedere come saranno le condizioni. Zarco in pole ? È stato molto bravo, qulla moto lì sul bagnato va un po’ meglio ed è riuscito a sfruttarla bene”.