Valentino Rossi / Getty Images
in foto: Valentino Rossi / Getty Images

Anche se la gara di Assen si è chiusa con soltanto il quinto posto, quella in Olanda è stata una delle migliori gare della stagione per Valentino Rossi. Una gara “incredibile” in cui si è dato battaglia per il podio fino agli ultimi giri ma che alla fine si è tradotta in soli 11 punti al traguardo contro il bottino pieno di Marc Marquez che, con la vittoria, la quarta stagionale, ha allungato a 41 punti il suo vantaggio in testa al campionato. Ad ogni modo, quelle avute ad Assen sono sensazioni positive da cui ripartire in vista del Sachsenring, Gp di Germania, nono e ultimo round prima della pausa estiva del mondiale.

Rossi fiducioso: "Vogliamo fare del nostro meglio"

Quella di Assen è stata una gara incredibile, quindi non vedo l'ora di tornare di nuovo in pista. Non so se riusciremo a ripetere una gara come quella al Sachsenring, ma proveremo a fare di tutto per lottare con i migliori” ha ammesso Valentino Rossi. Sulla carta quello del Sachsenring è un circuito non particolarmente favorevole per la Yamaha. Lo scorso anno il pesarese chiuse quinto alla bandiera a scacchi dopo un difficile weekend. “Il GP di Germania dell'anno scorso non è stato un fine settimana molto positivo per noi, quindi sarà molto importante capire il nostro potenziale questo fine settimana. Dovremo lavorare sodo, partendo dalla prima sessione di prove libere di venerdì per prepararci alla gara, ma sono fiducioso” ha aggiunto il Dottore che punta a chiudere in bellezza la prima parte della stagione: “Mi sento bene e il mio team sta lavorando davvero bene. La gara al Sachsenring è l'ultima prima della breve pausa estiva della MotoGP, quindi vogliamo fare del nostro meglio per fare una buona gara domenica e chiudere al meglio la prima parte della stagione”.

Vinales: "Assen boccata di aria fresca"

Ottimismo anche nelle parole di Maverick Vinales che ad Assen ha ritrovato il podio e che lo scorso anno al Sachsenring aveva chiuso appena fuori dalla top 3. “Non vedo l’ora di arrivare al Sachsenring, Credo che siamo riusciti a preparare bene la moto e ora possiamo guardare ogni cosa nella maniera più positiva, permettendoci così di chiudere al meglio la prima parte della stagione” ha detto il ‘Top Gun' della Yamaha. “Dobbiamo lottare per portare a casa più punti che possiamo per rimanere nei piani alti del mondiale. Fortunatamente ad Assen mi sono sentito piuttosto a mio agio in sella alla M1, trovando le stesse sensazioni che avevo in passato. Siamo stati capaci di risolvere piccoli problemi che avevamo avuto nei primi giri delle gare precedenti e questo ci ha permesso di tornare al livello degli altri piloti in griglia. Il podio di Assen è stato come una ventata d'aria fresca per noi e mi ha dato un carico extra di motivazioni per dare il cento per cento. Cercherò di salire sul podio per cercare di continuare in questa buona direzione”.