Nel fine settimana si corre al Mugello il Gp d’Italia, gara di casa per tanti big del Mondiale e per Valentino Rossi, tra i piloti più attesi dalle migliaia appassionati che nel weekend affolleranno le colline dell’autodromo toscano. Un calore, quello del Popolo giallo, che il Dottore cercherà di canalizzare per provare a regalare un’altra impresa ai suoi tifosi. “È un weekend speciale e una gara speciale per tutti i piloti italiani – ammette Valentino – . Ha un’atmosfera fantastica anche se è un po’ difficile da gestire con tutti i fan, ma è davvero grandioso”.

“Mugello speciale, ma sarà dura”

Rossi conserva tanti grandi ricordi del circuito toscano: il pesarese ha vinto nove volte al Mugello, sette di fila, salendo altre cinque sul podio, 3° lo scorso anno dietro alle Ducati di Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso. Anche se la festa sul gradino più alto manca dal 2008, la pole conquistata lo scorso anno, la sua settima in Toscana (che sia stata la spinta extra arrivata dal pubblico o semplicemente la sua determinazione) ha regalato una grande emozione ai tifosi.

L’obiettivo minimo è il podio, un risultato non proprio scontato, visto il livello dell’attuale Yamaha e quello degli avversari, in particolare delle Ducati, in questi ultimi anni hanno dominato al Mugello. “Questa è una delle piste più belle dell’anno, che mi piace davvero, ma sarà difficile perché saranno tutti molto veloci – ritiene Valentino, 4° in campionato con 23 punti di ritardo dal leader Marc Marquez – . Il Mugello ha meno accelerazioni da una bassa velocità, quindi penso che potremmo essere più veloci di Le Mans, ma è anche vero che c'è un rettilineo molto lungo. Sicuramente questo sarà il nostro punto debole, ma se lavoriamo bene, possiamo difenderci. Dobbiamo fare del nostro meglio per essere competitivi e dare il massimo”.

Quello del Mugello sarà un weekend comunque importante anche per il suo compagno di box, Maverick Vinales, che dopo lo zero rimediato a Le Mans, il secondo da inizio stagione con quello in Argentina, andrà in cerca di riscatto. “Dopo l’incidente di Le Mans sono rimasto molto deluso ma non vedo l’ora di tornare in sella questo fine settimana – spiega lo spagnolo che in classifica è 42 punti dietro a Valentino – . Durante l'ultimo Gran Premio ho avuto un buon feeling con la M1, era quasi perfetto e sono stato in grado di andare molto veloce. Con la Yamaha stiamo risolvendo tutti i problemi passo dopo passo e sono sicuro che presto arriveranno i risultati. Il Mugello è una pista che mi piace e dove mi sono sempre divertito molto, ed è perfetta per il mio stile di guida. Vedremo come andrà”.