Silvano Galbusera e Valentino Rossi / GettyImages
in foto: Silvano Galbusera e Valentino Rossi / GettyImages

Una smentita in piena regola, arrivata alla vigilia del weekend del Sachsenring, sede del Gran Premio di Germania 2018. Valentino Rossi sconfessa categoricamente le indiscrezioni diffuse dalla stampa spagnola di un interessamento nei confronti di Ramon Forcada per sostituire il suo attuale capotecnico Silvano Galbusera. Ad ogni modo, Forcada, attuale capotecnico di Maverick Vinales che quasi sicuramente nel 2019 non continuerà a collaborare con il ‘Top Gun’ catalano, dovrebbe rimanere in Yamaha passando nel nuovo team satellite come capotecnico di Franco Morbidelli. Rispedite dunque al mittente, le voci di un clamoroso cambio nello staff del Dottore.

“Forcada? No, resta Galbusera”

Non so da dove possa essere uscita la voce riguardo Forcada perché io mi trovo benissimo con la mia squadra, con Silvano. Mi dà gusto lavorare con loro, abbiamo fatto un bel percorso assieme. Lui mi ha aiutato a farmi tornare veloce, io l'ho aiutato a capire meglio la nostra moto, penso che rimarrò con lui fino a quando correrò” sono state le parole di Valentino Rossi come riportate da Motorsport.com. Quando poi gli è stato chiesto dell’ipotesi che Forcada possa essere una scelta per Morbidelli, il pesarese battezza il passaggio dell’ingegnere catalano nel team satellite Sic-Yamaha. “Sarebbe bello che Forcada lavorasse con Morbidelli. Ma per ora è solo un pensiero. Per Franco sarebbe un buonissimo capo tecnico, ma per ora non si sa nulla”.

Dopo un entusiasmante inizio e obiettivi condivisi, il rapporto tra Vinales e Forcada è cambiato, fino alla conclusione che non può più continuare.  D’altra parte la Yamaha sa di avere in Forcada un uomo di grande esperienza e per questo starebbe pensando a lui per il nuovo team Sic-Petronas. Non è invece in discussione la presenta di Silvano Galbusera che, con il suo gruppo di tecnici oltre al telemetrista Matteo Flamigni e il coach Luca Cadalora, attende piuttosto che dalla Yamaha arrivi una soluzione ai problemi della M1.