Tony Cairoli in azione a Ottobiano (photo courtesy Fabrizio Carrubba)
in foto: Tony Cairoli in azione a Ottobiano (photo courtesy Fabrizio Carrubba)

Bottino pieno per Tony Cairoli al Gp di Lombardia, undicesimo round del campionato del mondo di motocross 2018: approfittando dell’assenza di Jeffrey Herlings, fermato un infortunio alla clavicola destra rimediato in allenamento mercoledì scorso, il campione in carica della KTM scrive una nuova pagina di un campionato esaltante, accorciando vistosamente il ritardo nel mondiale.

Doppietta di Cairoli: mondiale riaperto

Sul fondo sabbioso di Ottobiano, in provincia di Pavia, Cairoli ha conquistato il successo in entrambe le manche iridate. In gara-1 è scattato dalla 7° posizione con un holeshot che non ha lasciato scampo ai rivali, dominando la manche e andando a vincere in solitaria con più di 11 secondi di vantaggio sulla Yamaha del belga Clement Desalle, secondo al traguardo, e il britannico della Husqvarna Max Anstie staccato di 22 secondi dal siciliano. Buona partenza anche in gara-2 anche se l’holeshot è stato centrato da Kevin Strijbos che Cairoli ha rapidamente archiviato per iniziare a martellare un ritmo inarrivabile per gli inseguitori. Dopo i primi cinque minuti dei trenta previsti (più due giri) Tony ha però perso il controllo della sua KTM 450 SX-F, incappando in una caduta, fortunatamente senza particolari conseguenze. Prontamente ripartito, Cairoli si è ritrovato in quarta posizione e, ripreso il suo ritmo, in pochi passaggi ha recuperato la testa del gruppo. L’ultimo a cedere al passo del siciliano è stato Tim Gajser, secondo alla bandiera a scacchi davanti all’Husqvarna di Gautier Paulin.

Tony: "Grazie a tutti per il grande weekend"

Quando mancano dieci round alla fine del campionato, la doppietta di Ottobiano consente a Cairoli di accorciare a 12 punti il suo ritardo da Herlings che, nonostante lo stop, resta in vetta al mondiale. "Sono davvero contento del weekend. Purtroppo Jeffrey si è infortunato, ma questo è qualcosa che può accadere a chiunque di noi. Questo fine settimana è stato positivo per il mio campionato perché mi sono riavvicinato a Jeffrey – ha ammesso Cairoli – Era importante avere un buon risultato davanti al mio pubblico di casa e volevo vincere e prendere il bottino pieno. Nella seconda manche ho dovuto rimontare dopo un errore ma alla fine il pubblico mi ha dato una grande spinta ed è stato bello regalargli la vittoria". La MXGP tornerà tra due settimane in Indonesia, con Herlings che proverà ad accelerare al massimo il suo recupero per non perdere ulteriore terreno.

A post shared by Tony Cairoli (@antoniocairoli) on