Si prospetta una domenica elettrizzante per la corsa al titolo iridato nel campionato MXGP. Tony Cairoli insegue la tabella rossa, per ora saldamente nelle mani di Maximilian Nagl, ed è più determinato che mai a recuperare i punti di distacco, 30 per la precisione, che lo dividono del leader provvisorio del Mondiale. L’impresa è alla portata di mano e chi ben comincia, come si suol dire, è a metà dell’opera. A Matterley Basin, nella manche di qualifica, Tony Cairoli mette le basi per la giornata di domani, dominando suo modo la gara, facendo da lepre agli avversari. In testa alla classifica della Qualifyng Race i soliti nomi nomi, quelli di Desalle, di Paulin, di Nagl e della sorpresa della stagione Febvre.

Tony Cairoli pronto all’attacco

La giornata a Matterley Basin è iniziata tranquilla per i protagonisti del campionato. Nella Free Practice Gautier Paulin e Romani Febvre tagliano per primi il traguardo, davanti a Cairoli, impegnato a prendere le misure sulla bellissima pista inglese con la 450. Sessione all’insegna del risparmio per Clement Desalle, quindicesimo, e per Maximilian Nagl, ventiduesimo. I ruoli si ribaltano nella Time Practice, con il belga in sella alla Suzuki davanti al leader del Mondiale. Solo settimo al traguardo Tony Cairoli. Nella manche decisiva, la Qualifyng Race, che determina la scelta del cancelletto di partenza, è la KTM 222 a dettare legge per l’intera durata della gara. Tony Cairoli parte in testa, seguito dalle Husqvarna di Dean Ferris e di Nagl. Clement Desalle deve faticare un poco per liberarsi della Kawasaki di Rattray, per poi lanciarsi all’attacco dei primi. Bastano pochi passaggi per avere i fantastici tre a comandare la gara, con distacchi minimi. Nagl e Desalle inseguono Cairoli, fino a quando il tedesco commette un errore e subisce il sorpasso di Paulin e Febvre. Gli ultimi passaggi sono all’insegna di Cairoli che controlla Desalle e di Nagl che si riprende una posizione chiudendo al quarto posto.

MXGP – Qualifyng Race – Ordine d’arrivo

1. Antonio Cairoli – KTM – 24:33.614
2. Clement Desalle – Suzuki +0:01.799
3. Gautier Paulin – Honda +0:04.215
4. Maximilian Nagl – Husqvarna +0:05.922
5. Romani Febvre – Yamaha +0:07.357
6. Dean Ferris – Husqvarna +0:08.286
7. Shaun Simpson – KTM +0:08.748
8. Evgeny Bobryshev – Honda +0:11.541
9. Tyla Rattray – Kawasaki +0:25.124
10. Jeremy Van Horebeek – Yamaha +0:31.887