Non sono mancati i colpi di scena nel round lettone del Mondiale MXGP, con la vittoria dello sloveno Tim Gajser (KTM), ormai sempre più lanciato nella corsa al titolo iridato, ma soprattutto con gli infortuni di Jeffrey Herlings (KTM) e di Tony Cairoli (KTM).

Cairoli cade e si fa male

3° in gara-1, Cairoli ha commesso un errore in gara-2, incappando in una caduta nelle prime fasi. Una brutta botta per il campione siciliano, atterrato male da un salto e infortunandosi alla spalla destra. Un colpo duro anche per le sue ambizioni iridate, visto che Gajser ha ulteriormente allungato in campionato, portando a 33 punti il suo vantaggio in testa al Mondiale. Herlings, invece, non ha preso il via di gara-2 per una frattura alla caviglia rimediata nel giro di allineamento della prima manche, che ha comunque vinto. Sul podio del GP di Lettonia salgono il francese Romain Fevbre (Yamaha) e Arnaud Tonus (Yamaha). Quarto Jeremy Seewer (Yamaha) che in campionato porta a 102 punti il ritardo da Cairoli.

In classe MX2 ancora una doppietta di Jorge Prado (KTM), la settima in otto gare disputate dallo spagnolo che vinto d’autorità anche il Lettonia, conquistando entrambe le manche e il successo finale.  Sul podio il belga Jago Geerts (Yamaha) davanti al danese Thomas Kjer Olsen (Husqvarna).