Tony Cairoli – @Fabrizio Carrubba
in foto: Tony Cairoli – @Fabrizio Carrubba

Tre vittorie in altrettante gare, Tony Cairoli sembra sempre più padrone della classe MXGP di motocross: senza il grande rivale Jeffrey Herlings, ancora ai box dopo l'infortunio al piede di questo inverno che lo ha costretto all'operazione, il pilota italiano non sbaglia neanche stavolta vincendo Gara-1 del Gran Premio di Gran Bretagna e conquista la vittoria ribadendo a propria leadership in campionato.

L'italiano trionfa in Gara-1 del GP di Gran Bretagna

Sul tracciato di Matterley Basin, Cairli ha messo in mostra ancora una volta tutto il proprio talento: dopo una qualifica macchiata da due errori con i quali aveva spianato la strada a Gasjer, l'italiano ha ribadito ancora una volta come il padrone del mondiale sia lui. Stavolta, però, è stata più dura del previsto per il pilota della KTM che deve ringraziare la caduta dello sloveno Gasjer che comandava la manche con un buon margine sul siciliano prima di commettere l'errore decisivo che regala a Cairoli il terzo successo in tre gare e la leadership mondiale con un percorso netto. Alle sue spalle, a chiudere il podio della prima gara sul tracciato britannico, invece, il francese Gautier Paulin con la Yamaha staccato di quasi 2 secondi, mentre terzo è proprio Gajser a oltre 4 secondi di ritardo.

Una vittoria, quella ottenuta da Cairoli, che lo proietta ampiamente in vetta al mondiale con 75 punti, leader indiscusso grazie ai 3 successi arrivati in questo avvio da sogno per il siciliano pronto ad arrotondare ancor ail proprio bottino in Gara-2 che, a questo punto, lo vede nettamente favorito e potrebbe proiettarlo a quota 100 punti; un bottino importante da gestire in vista del rientro di Jeffrey Herlings, campione del mondo in carica dopo aver battuto l'anno scorso proprio Cairoli, e soprattutto per raggiungere il grande obiettivo del 10° titolo in carriera che lo proietterebbe, ancora di più, nella storia del motocross.