Una targa indiana – Getty images
in foto: Una targa indiana – Getty images

Tra le truffe legate al mondo auto una delle più popolari è quella della targa che può essere clonata o totalmente inventata per sfuggire alle contravvenzioni: in India, però, il Governo ha deciso di risolvere in maniera drastica il problema introducendo, su tutti i veicoli nuovi, un nuovo sistema a prova di contraffazione che punta a debellare il fenomeno una volta per tutte.

Un ologramma e un contrassegno per evitare le truffe

Il nuovo tipo di targa, che dovrà essere installato su tutte le auto pena una multa piuttosto salata, è chiamato HSRP – acronimo di High Security Registration Plate – ed è dotato di un ologramma impossibile da falsificare proprio sulla targa del veicolo mentre sul parabrezza dell'auto dovrà essere attaccata una vignetta, corredata di contrassegno, che sarà consegnato dalle autorità insieme alla targa. Inoltre il Ministero dei Trasporti indiano ha studiato anche un altro livello di sicurezza a prova di truffa, ossia un numero seriale che identifica ogni singolo veicolo proprio in base alla targa del mezzo, sia esso a due o quattro ruote.

Per i nuovi veicoli, inoltre, il Governo ha assegnato direttamente alle case automobilistiche il compito di applicare l'ologramma all'interno del parabrezza che, a loro volta, dovranno fare in modo che sia la rete di vendita a controllare che tutto sia stato eseguito nella maniera corretta. Un sistema che sembra infallibile e che è partito dallo Stato del Maharashtra per poi espandersi in tutto il paese. Gli automobilisti indiani hanno tempo fino al 31 agosto per mettersi in regola; inizialmente il termine previsto era quello del 31 maggio, ma visto l'alto numero di veicoli coinvolti le autorità indiane hanno deciso di prorogare il termine per permettere a tutti di adeguarsi senza dover pagare la multa.