Promuovere l'arte contemporanea giapponese e aiutare i giovani emergenti agevolando le loro carriere; è questo l'obiettivo del "Nissan Art Award", il concorso che nel mese di luglio del 2020 a Yokohama, città dove ha sede il quartier generale della casa, arriverà alla quarta edizione della mostra e che, tra l'altro, sarà organizzato in contemporanea con la "Triennale di Yokohama", mostra di arte contemporanea di caratura internazionale.

Cinque giovani realizzeranno nuovi lavori per una mostra

Tra i 28 artisti che hanno preso parte alla selezione, cinque di loro sono stati selezionati per la finale e realizzeranno nuovi lavori ad hoc per la mostra, nel corso della quale Nissan annuncerà il vincitore del primo premio, che sarà proclamato da una giuria internazionale e che riceverà un premio del valore di 5 milioni di yen – circa 41mila euro -, comprensivo dell'accesso a una residenza per artisti oltremare per diffondere il proprio lavoro a livello internazionale. Gli artisti scelti sono Ishu Han, Sachiko Kazama, Soichiro Mihara, Nobuko Tsuchiya ed Ei Wada: "Quest'anno abbiamo un gruppo diversificato di artisti, che realizzano le loro opere su una vasta gamma di supporti, da incisioni su legno a sculture fisiche. Si tratta di cinque artisti di rilievo e sarà entusiasmante vedere le nuove creazioni che produrranno" spiega Lawrence Rinder, membro della giuria internazionale del concorso.

Il Nissan Art Award è stato lanciato nel 2013 in occasione delle celebrazioni dell'80esimo anniversario del marchio nipponico e si è svolto con cadenza biennale fino alla terza edizione. Il concorso, voluto da Nissan, ha l'obiettivo di individuare e premiare artisti emergenti giapponesi con il fine di promuoverne le carriere, migliorare la loro presenza nel mondo dell’arte internazionale e creare un ambiente che incoraggi le persone a familiarizzare con l'espressione artistica.