Nissan Qashqai
in foto: Nissan Qashqai

Nissan crede ancora nelle auto a gasolio e per rendere ancora più forte uno dei suoi modelli di punta come Qashqai, il SUV crossover più venduto in Europa con circa 2,5 milioni di unità immatricolate dal 2007, ha deciso di lanciare sul mercato le nuove motorizzazioni diesel, in abbinamento a cambio manuale a sei marce, cambi automatici Xtronic e DCT con la possibilità di scegliere fra due o quattro ruote motrici ampliando ulteriormente l'offerta per i clienti del colosso giapponese.

Meno emissioni e più potenza per il dCi da 1,7 litri

Una scelta, in controtendenza rispetto alle altre case automobilistiche, che sottolinea ancora una volta la capacità di stupire da parte di Nissan. Punto forte della rinnovata gamma diesel c'è il propulsore dCi da 1.7 litri, capace di erogare 150 Cv di potenza e 340 Nm di coppia  – 35 Cv e 55 Nm in più rispetto al motore diesel da 1.5 litri recentemente aggiornato –  che garantisce una guida fluida e un'accelerazione brillante. Diverse le novità introdotte a partire dalla turbina a geometria variabile per prestazioni ottimizzate a qualsiasi giro del motore, passando per la pompa dell'olio a portata variabile che riduce il consumo di carburante. In dote, inoltre, ci sono anche il sistema di ricircolo dei gas di scarico più efficiente e il catalizzatore selettivo che si serve per l'AdBleu per ridurre le emissioni di ossidi di azoto mentre il sistema di raffreddamento ad acqua nel collettore di aspirazione serve a ridurre la temperatura e la pressione dell'aria nel cilindro, ottimizzando l'efficienza della combustione.

Nissan Qashqai
in foto: Nissan Qashqai

Novità importanti per il nuovo diesel da 1.7 litri che è disponibile su Qashqai in tre diverse varianti come cambio manuale a sei marce con trazione sia 2WD che 4WD e cambio automatico Xtronic CVT con trazione 4WD. Nissan, però, ha deciso di rinnovare ulteriormente la propria gamma motori con il diesel 1.5 litri dCi da 115 Cv e 285 Nm di coppia, che garantisce minori consumi ed emissioni di CO2, maggiore potenza e 25 Nm di coppia in più grazie alla funzione di overboost e che può essere accoppiato al cambio manuale o in alternativa alla nuova trasmissione automatica DCT a sette velocità e alla trazione su due ruote motrici. Disponibile, inoltre, per i clienti che preferiscono le motorizzazioni a benzina, anche il nuovo motore lanciato a fine 2018 da 1,3 litri sia nella versione da 140 CV con trasmissione manuale a sei marce e con cambio automatico DCT a sei marce, che in quella da 160 CV.