L'esordio di Daniel Ricciardo con la Renault non è stato certo fortunato: appena scattato dal via, infatti, il pilota australiano, nella sua gara di casa, ha visto volare via il suo alettone anteriore dopo essere finito sopra un dosso a bordo pista vanificando così la sua gara. Dopo essere rientrato ai box per sostituire l'ala, poi, il rientro in pista e il ritiro per un problema alla vettura che lo ha costretto a parcheggiare a bordo pista.

L'australiano alla guida di un mezzo decisamente insolito

Una delusione cocente per l'ex pilota della Red Bull che ha visto anche finire il proprio compagno di squadra al settimo posto, aumentando così i rimpianti per l'occasione mancata. La gara nel deserto sarà già l'occasione giusta per spazzare via ogni dubbio sulla propria competitività: nonostante non sia mai salito sul podio, Ricciardo vuole dimostrare tutto il suo talento su una pista che non gli ha mai regalato grandi gioie. L'australiano è deciso a mettere a tacere una volta per tutte le critiche e sta già ricaricando le batterie per affrontare la nuova sfida anche se con un metodo decisamente originale. Il pilota australiano, infatti, ha ritrovato il sorriso; sul proprio profilo Instagram, infatti, Ricciardo ha postato un video in cui si cimenta alla guida di una ruspa cantando e ballando mentre effettua alcune manovre con il mezzo.

👨🏻‍🌾🚜 @gopro #farmlyfe

A post shared by Daniel Ricciardo (@danielricciardo) on

Un veicolo decisamente inusuale per chi, come lui, è abituato alle vetture di Formula 1 ma un modo per staccare un po' la spina e ricaricarsi in vista del prossimo appuntamento in Bahrain quando sarà chiamato a dimostrare il proprio talento dopo le critiche ricevute per non aver portato a termine la prima gara stagionale. Sarà compito suo dimostrare di essere abile non solo nelle manovre con un mezzo molto diverso dai bolidi ai quali è abituato, ma soprattutto in pista riportando la Renault in zona punti e cercando di raggiungere il quarto posto nella classifica costruttori, vero obiettivo della casa francese per il 2019.