Lando Norris e Valentino Rossi – Foto Twitter
in foto: Lando Norris e Valentino Rossi – Foto Twitter

Formula 1 e MotoGP rappresentano due universi che corrono paralleli, ma che sembrano non doversi toccare mai: due categorie in apparenza troppo diverse per avere qualcosa in comune che però fanno parte della stessa galassia. Molti piloti delle due ruote, infatti, hanno testato in diverse occasioni le vetture di Formula 1 – Marquez, Rossi e Lorenzo sono solo gli ultimi esempi – mentre il campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, ha mostrato diverse volte interesse per la MotoGP arrivando addirittura a chiedere al Dottore di ospitarlo nel proprio Ranch. Proprio Valentino Rossi è uno dei più apprezzati dai piloti a quattro ruote e tra questi c'è Lando Norris, giovane driver della McLaren, che ha avuto modo di conoscere il pesarese nel paddock di Silverstone.

L'incontro con Rossi e la proposta per il futuro

Un incontro, quello tra l'italiano e l'inglese, che Norris sognava fin da bambino: Rossi, infatti, è l'idolo del giovane pilota McLaren tanto da fargli scegliere il 4 come suo numero personale per l'esordio in Formula 1 dopo aver pensato di prendere il 46 proprio in omaggio al nove volte campione del mondo delle due ruote. Una grande emozione per Norris che, in visita al box Yamaha, ha potuto stringere la mano al suo idolo scambiando con lui due chiacchiere prima di vederlo sfrecciare in sella:

Vale è sempre stato il mio idolo, fin da quando ero piccolo, lo seguo da quando ho 6 anni ed è una grande emozione poterlo conoscere di persona. Prima ci siamo sentiti un po' sui social, ma di persona è tutta un'altra cosa, è stato un piacere e una grande gioia  – sono state le sue parole riportate dalla Gazzetta dello Sport -. Da piccolo avevo infatti iniziato sulle due ruote, poi le ho raddoppiate e mi sto trovando bene. Questa è anche la prima volta che vengo a seguire una gara di moto dal vivo e io posso capire cosa vuol dire la sensazione della velocità e guidare al limite, anche se su due ruote è molto diverso.

Una giornata particolare quella vissuta dal pilota della McLaren che, dopo aver conosciuto Valentino Rossi, ha anche parlato di un suo possibile impegno proprio insieme al Dottore augurandosi, in futuro, di poter correre insieme a lui magari sulle quattro ruote dove l'italiano ha già dimostrato di poter andare forte: "Io su due ruote no, non potrei essere competitivo, ma Rossi è molto veloce anche sulle 4 ruote e so che farà pure la 12 Ore di Abu Dhabi a dicembre: magari in futuro potremmo organizzare qualcosa nell'Endurance" ha concluso Norris lanciando la proposta al pilota della Yamaha.