Il pilota dello Sky Racing junior team Elia Bartolini / RMU
in foto: Il pilota dello Sky Racing junior team Elia Bartolini / RMU

2019 di cambiamenti per lo Sky Junior team VR46. Dopo cinque stagioni e due titoli nel Cev Moto3 con Nicolò Bulega nel 2015 e Dennis Foggia nel 2017, lo junior team che fa capo a Valentino Rossi lascia il mundialito spagnolo e approda nel Campionato italiano velocità (Civ) con due giovanissimi piloti, Elia Bartolini e Lorenzo Bartalesi. Entrambi già impegnati quest’anno nel Civ con due KTM e il supporto della RMU Racing, Bartolini e Bartalesi si preparano ad affrontare la loro seconda stagione nel Civ Moto3 dopo una buona annata d’esordio e rispettivamente il settimo e il nono posto alla fine del campionato. Bartolini, in particolare, è salito due volte sul podio nel 2018, in gara-1 a Misano e in gara-2 a Vallelunga, e ha anche corso nel Cev Moto3 dove ha sostituito l’infortunato Celestino Vietti.

La struttura sportiva del pesarese fa una scelta diversa per la nuova stagione, un cambiamento che spinge il Civ a un livello più alto, riducendo in parte il divario dal campionato spagnolo. In pista, lo Sky Junior team VR46 si ritroverà a fare i conti con squadre come il team Leopard Racing, che schiera i piloti Matteo Ripamonti e l’australiano Joel Kelso, il team Gresini e il team TM Factoty diretto da Davide Giuliano, con Kevin Zannoni e Nicola Carrano. Ventata nuova per il campionato italiano che per il 2019 si assicura una squadra di non poco pregio, dando una spinta all’immagine del motociclismo tricolore. Nel Motomondiale, invece, a difendere i colori dello Sky Racing team Vr46, saranno i piloti Celestino Vietti e Dennis Foggia in Moto3, mentre in Moto2 sarà Nicolò Bulega ad affiancare Luca Marini.