nuova dr2

La Dr, marchio tutto mady in Italy, presenterà la sua DR2 il prossimo weed-end. Nelle giornate tra il 15 e 16 sarà possibile toccare con mano la nuova vettura molisana giunta sul mercato per conquistare consensi e pubblico in un segmento come quello B molto aggurrito. La nuova family car ha misure davvero ridotte, appena 3,7 metri di lunghezza, per 1,57 metri di larghezza e 1,52 di altezza. La compattezza della vettura non inficia gli spazzi interni, che sono, invece, molto generosi.

L’estetica del prodotto molisano è caratterizzata dai grandi fari allungati e dalla calandra trapezoidale collocata più in basso rispetto agli altri modelli del costruttore molisano. In genere la losanga dei modelli DR è tradizionalmente ospitata dalla calandra mentre sulla DR2 essa è collocata al di sotto del cofano.  Un grande lunotto posteriore incastonato tra i due grossi fari caratterizza la coda della nuova family car, mentre i cerchi in lega da 15” conferiscono alla nuova DR2 robustezza e grinta. L’abitacolo, invece, è caratterizzato da una console centrale e da un quadro strumenti sobrio ed efficiente.

Della nuova DR2 è possibile scegliere anche una versione full optional con ABS, doppio airbag, antifurto con telecomando apertura e chiusura, alzacristalli posteriori, vernice metallizzata, climatizzatore, specchietti regolabili e lettore CD-MP3. La DR2 è equipaggiato con un motore da 1.3 Acteco da 83 Cv disponibile anche in versione bi-fuel GPL e metano. I prezzi sono degni di una vettura low cost: la versione a benzina parte da 9.830 euro, la versione GPL a partire da 11.830 euro e per la versione a metano occorrono 12.830 euro.