Nicky Hayden / Getty Images
in foto: Nicky Hayden / Getty Images

Cerimonia speciale all’Hilton Columbus Polaris, in Ohio, dove l’AMA Motorcycle ha inserito sei nuovi membri nel Hall of Fame del 2018. In particolare, il prestigioso riconoscimento è stato conferito all’ex campione statunitense Nicky Hayden per i risultati ottenuti nel corso della sua carriera, inclusi i titoli del 2006 in MotoGP e del 2002 nell’AMA Superbike con cui è diventato il più giovane di sempre ad aver vinto il campionato.

Assieme ad Hayden, entrano nella Hall of Fame anche il quattro volte campione dell’AMA National Enduro Terry Cunningham, lo stunt rider Gary Davis, i piloti di flat track e road racing Skip Eaken e Clifford “Corky” Keener e la pioniera Mary McGee. “Ognuno di noi è stato ispirato nelle nostre vite dal motociclismo e, da questa ispirazione, nasce la nostra passione che ci fa correre, guidare, progettare, costruire e vivere in questo settore con questa meravigliosa comunità di persone” ha detto nel corso della serata uno dei conduttori, Perry King. Per celebrare il campione statunitense svelate anche due moto, una 2018 Honda CBR 1000RR con livrea Repsol Honda e una 2018 Honda XR650L personalizzata con un motivo street-tracker, realizzate da Tony Prust of Analog Motorcycles and Jason LeCavalier di Artistimo Customs.

Nel corso del 2019 le moto resteranno esposte al museo AMA di Pickerington e poi messe all’asta per raccogliere fondi per l’American Motorcycle Heritage Foundation. Un bel modo per ricordare il compianto Kentucky Kid tragicamente scomparso il 22 maggio del 2017 in seguito a un terribile incidente stradale mentre si allenava in bici nel riminese. Una tragedia che, a poco più di un anno e mezzo, lascia un vuoto incolmabile nel cuore dei familiari e tanti amici e appassionati.