Tutto più semplice con Google Maps e Waze. Dopo aver a lungo scelto di non rendere disponibili le applicazioni sviluppate da Google, la Mela apre le porte del sistema che permette di utilizzare il proprio iPhone quando si è al volante, integrando Apple CarPlay di due impareggiabili alleati alla guida. Con l’aggiornamento Apple iOS12 è ora possibile utilizzare i due sistemi di navigazione su tutti modelli Opel, tra i primi costruttori a equipaggiare l’intera gamma dei più moderni sistemi di interfaccia per smartphone, Android Auto e, appunto, Apple CarPlay.

I sistemi di navigazione Google Maps e Waze, oltre ad avere mappe aggiornate praticamente al minuto, forniscono informazioni sugli eventi presenti sulla strada come chiusure per lavori in corso, allagamenti, incidenti o code per traffico. In questo modo è possibile scegliere il percorso che garantisce tempi di percorrenza minori e guidare in modo più efficiente, riducendo la durata degli spostamenti e i consumi di carburante. L’attivazione di Siri, particolarmente semplice sui modelli Opel, dove basta premere il pulsante del controllo vocale sul volante, permette inoltre di gestire i messaggi Whatsapp, ascoltare la musica presente sull’iPhone o con Spotify, usare Podcast o gli audiolibri e, naturalmente, telefonare in sicurezza.

L’utilizzo dei sistemi di navigazione Google Maps e Waze è disponibile su tutti i modelli Opel equipaggiati con Apple CarPlay, a partire dalle piccole Karl Rocks e Adam, alle grandi Zafira e Insignia, incluse Corsa e Astra e i suv Mokka X, Crossland X e  Grandland X. La disponibilità dell’integrazione completa su tutti i modelli fa parte della filosofia di “democratizzare la tecnologia” con cui Opel “rende disponibili tecnologie su modelli accessibili a tutti e a prezzi contenuti” spiega la casa tedesca, andando così a coprire qualsivoglia esigenza di mobilità.