Una manovra inutile e pericolosa quella con la quale Romain Grosjean ha messo a repentaglio se stesso e il resto del gruppo. Per questo i commissari di gara hanno deciso di infliggere al pilota della Haas una penalità che sconterà nella prossima gara quando sarà arretrato di tre posizioni sulla griglia di partenza a Monaco. Una decisione arrivata dopo una lunga riflessione e dopo aver parlato con il diretto interessato; a poco sono servite le sue giustificazioni, per Grosjean il GP di Monte Carlo è già in salita.

L'incidente che ha coinvolto anche Hulkenberg e Gasly

Una serie di errori hanno condizionato le ultime gare dello svizzero francese: a Baku era finito contro il muro in regime di safety car, in Spagna ha iniziato ad esplorare le vie di fuga già dal venerdì per poi concludere nella maniera peggiore il weekend. Era appena la terza curva quando la sua Haas comincia a perdere il posteriore scivolando verso l'esterno della pista: Grosjean, però, nel maldestro tentativo di salvare la propria gara senza perdere posizioni, decide di tenere giù il piede accelerando. Inevitabile il testacoda in mezzo alla pista con il resto del gruppo che arriva; una carambola che è costata la gara anche a Hulkenberg e Gasly e che solo per una fortunata coincidenza non ha avuto conseguenze ben peggiori per la salute dei piloti.

L’incidente di Grosjean in Spagna – Foto Twitter
in foto: L’incidente di Grosjean in Spagna – Foto Twitter

"Oggi ho perso il posteriore della macchina in curva 3 ed ho provato a fare qualcosa per tornare in pista, ma non ha funzionato. Se avessi frenato, la vettura sarebbe comunque finita a centro pista, quindi frenare per me era la stessa storia" ha provato a giustificarsi il pilota della Haas, ma non è bastato per convincere i commissari che, oltre alla penalità di tre posizioni in griglia, gli hanno tolto anche due punti sulla Superlicenza. La sua situazione è sempre più in bilico: il confronto con il compagno di squadra Magnussen è impietoso e ora che la Haas sta diventando la prima delle scuderie del mondiale dietro i top 3 la pazienza sta per scadere. Serve una scossa o l'anno prossimo Grosjean rischia seriamente di rimanere a piedi.