15 Ottobre 2013
14:11

Porsche SuperCup, Sean Edwards è rimasto vittima di un incidente fatale

Il pilota inglese, leader del Campionato, è morto durante una lezione di guida su una Porsche 996. Suo padre, Guy, salvò Lauda nel Gp di Germania nel ’76.
A cura di Alessio Pediglieri

Morire a 26 anni. E' accaduto sul tracciato australiano del Queensland Raceway, ad ovest di Brisbane, dove Sean Edwards è rimasto vittima di un incidente fatale nel corso di una Sessione di prove libere. Il pilota inglese, attualmente leader del Campionato Porsche Supercup, ha perso la vita mentre era passeggero su una Porsche 996 durante una lezionedi guida. Fatale è stato il frontale contro le barriere poste in fondo alla via di fuga di una curva: l’impatto e l’incendio che si è rapidamente sviluppato non hanno lasciato scampo al pilota inglese mentre il pilota dell'auto, un ragazzo ventenne è attualmente ricoverato in condizioni disperate. Sean Edwards stava conducendo la classifica generale, avendo vinto le gare di Monaco, Budapest e Barcellona e aveva partecipato alle riprese di "Rush" il film uscito il mese scorso nelle sale cinematografiche e dedicato al duello Hunt contro Niki Lauda del Mondiale F1 1976. Suo padre, Guy Edwards, che corse in F.1 a metà degli Anni 70 e disputò 11 GP, fu proprio uno dei piloti che aiutò Niki Lauda a uscire dalla sua auto incendiata nel GP di Germania di quell'anno.

Doppia tragedia nel motociclismo italiano: morti in gara due piloti di 16 e 27 anni
Doppia tragedia nel motociclismo italiano: morti in gara due piloti di 16 e 27 anni
L'altro incidente di Quartararo ad Aragon che nessuno ha visto: scontro violento mentre torna al box
L'altro incidente di Quartararo ad Aragon che nessuno ha visto: scontro violento mentre torna al box
La McLaren può finalmente annunciare il nuovo pilota: la FIA mette fine al caso Piastri
La McLaren può finalmente annunciare il nuovo pilota: la FIA mette fine al caso Piastri
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni