Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Sebastian Vettel – Getty images

Diciotto gare senza vittorie, soprattutto per un quattro volte campione del mondo al volante della Ferrari, rappresentano un lasso di tempo fin troppo lungo: se a questo si aggiunge un compagno di squadra reduce da quattro podi consecutivi e una distanza di appena 3 punti in classifica non è difficile immaginare come quello che stia vivendo Sebastian Vettel non sia di certo il miglior periodo nella carriera del tedesco.

La Red Bull non pensa a un ritorno del tedesco

Nonostante un rendimento al di sotto delle aspettative, però, la scuderia di Maranello sembra decisa a puntare ancora su di lui facendo valere il contratto che lo vincola al Cavallino fino al 2020 e non escludendo anche un prolungamento. Nelle ultime settimane le voci su un possibile cambio di team da parte del tedesco si sono intensificate, ma nel futuro del quattro volte campione del mondo non sembra esserci la Red Bull, come confermato dal team principal Christian Horner: "Sebastian è sotto contratto con la Ferrari e un suo eventuale ritorno non è un argomento che è stato affrontato. Noi siamo molto contenti di quello che sta facendo Verstappen. Max sta vivendo il suo miglior momento e ora è forse il pilota più in forma di tutti. L’errore di Monaco dello scorso anno è stato decisivo per lui: adesso pensa di più. Noi, come team, abbiamo conquistato una vittoria e due terzi posti in questi prime nove gare e speriamo di fare ancora meglio nella seconda parte della stagione" ha dichiarato in una intervista alla BBC.

Il team principal della Red Bul insieme a Vettel – Getty images
in foto: Il team principal della Red Bul insieme a Vettel – Getty images

Nel futuro di Vettel, quindi, sembra esserci ancora la Ferrari: con la Red Bull che ha dimostrato di voler puntare tutto su Verstappen, mandando via un talento come Ricciardo proprio per lasciar spazio al giovane olandese, e la Mercedes che, pur un Bottas in scadenza non sembra di certo intenzionata ad investire pesantemente sul tedesco affiancandolo a Hamilton, il quattro volte campione del mondo sembra destinato più che mai a proseguire la sua avventura a Maranello. A meno di clamorosi scenari o di un ritiro inaspettato – e più volte smentito dal diretto interessato – la line-up del Cavallino nel 2020 rimarrà la stessa; un'altra occasione per Vettel di continuare a inseguire quel sogno di diventare campione del mondo con la Rossa che insegue fin da bambino.