Lamborghini Aventador S
in foto: Lamborghini Aventador S.

Una trasmissione che potrebbe bloccarsi all'improvviso aumentando in maniera esponenziale il rischio di incidente: è questo il problema riscontrato su 1700 Lamborghini Aventador negli Stati Uniti e che ha costretto l'azienda della casa di Sant'Agata Bolognese a richiamare le vetture del Toro per aggiornare il software di controllo del propulsore.

Interessate tutte le auto prodotte tra il 2011 e il 2017

Ad obbligare l'azienda italiana a richiamare le vetture è stata la severissima National Highway Traffic Safety Administration che ha deciso per un recall delle Aventador che circolano sul suolo americano prodotte fra il 22 marzo 2011 –  il mese di uscita – e il 14 ottobre 2017. Un guaio, quello registrato sulla vetture del Toro, che si registra in fase di scalata della marcia:  il V12 da 6.5 litri e 700 Cv che equipaggia le Aventador, infatti, potrebbe bloccarsi inaspettatamente qualora il pedale dell'acceleratore viene rilasciato al di sotto dei 2 mila giri, mentre la trasmissione con cambio 7 marce Independent Shift Rod passa a una marcia inferiore. Un problema di scalata, quindi, che potrebbe bloccare il propulsore incrementando il rischio di incidenti.

La campagna di richiamo negli Stati Uniti partirà il prossimo 3 agosto e riguarderà le Aventador sia nella versione coupé che in quella roadster. Dopo il ritiro delle Centenario presenti sul suolo statunitense per correggere un errore sull'etichetta di certificazione e le Aventador – insieme a Veneno – che furono richiamate per sistemare dei problemi relativi allo scarico, adesso un problema più serio riguarda le vetture della Casa di Sant'Agata Bolognese, alle prese con un blocco improvviso del propulsore dovuto alla trasmissione. Un guaio che, nell'azienda italiana, si sarebbero risparmiati volentieri ma che non pregiudica il prestigio di una delle aziende del Bel Pese più rappresentative anche all'estero.