Charles Leclerc e Kimi Raikkonen – LaPresse
in foto: Charles Leclerc e Kimi Raikkonen – LaPresse

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha rappresentato l'ultimo acuto di Kimi Raikkonen con la Ferrari: la vittoria ad Austin, infatti, è destinata a rimanere nella storia come l'ultima conquistata dal finlandese al volante della Rossa visto che dal prossimo anno correrà con l'Alfa Romeo Sauber. Un amore, quello tra il campione del mondo 2007 e il Cavallino, durato 8 stagioni – seppur non consecutive – e destinato a concludersi con il 2018.

La benedizione di Raikkonen al nuovo arrivato

Al suo posto, nel 2019, ci sarà Charles Leclerc; un passaggio di testimone importante con il monegasco che prenderà il posto di Raikkonen a Maranello affiancando Sebastian Vettel e il finlandese che tornerà in Sauber, la scuderia dove iniziò la carriera in Formula 1, dove troverà Antonio Giovinazzi. Un cambiamento importante soprattutto per Leclerc, chiamato alla responsabilità di guidare la Ferrari al successo, ma che secondo il campione del mondo 2007 non sconvolgerà più di tanto il monegasco.

Charles conosce bene la Ferrari, ha fatto parte dell’Academy. Per lui sarà più semplice entrare qui, sa cosa aspettarsi e non ho dubbi sul fatto che farà bene – sono state le sue parole a Sky -. Ovviamente per lui sarà diverso rispetto alla Sauber, ma conosce già molte persone e conosce anche l'ambiente. Sarà diverso anche rispetto alla mia esperienza, perché quando sono arrivato non conoscevo nessuno e non avevo idea di cosa avrei trovato.

Nonostante il grande cambiamento che lo attende, Raikkonen è sicuro che Leclerc farà bene sin da subito con la Ferrari: i test di fine stagione di Abu Dhabi hanno dimostrato come il giovane monegasco si sia trovato a suo agio con la Rossa riuscendo a fare meglio anche del compagno di squadra Vettel e chiudendo in testa le prove. Solo il tempo dirà se la scelta del Cavallino di puntare su Leclerc, voluto fortemente dal presidente Sergio Marchionne prima della sua scomparsa, è stata giusta o meno.