La nuova Red Bull 2019 – Foto Twitter
in foto: La nuova Red Bull 2019 – Foto Twitter

Ogni tassello, nel grande puzzle della Formula 1 2019, sta lentamente andando al proprio posto. Dopo la neonata Racing Point – che ha preso il posto della Force India – e la Mercedes, anche la Red Bull ha annunciato la data di presentazione della propria monoposto che, proprio come le due scuderie sopra citate, mostrerà al mondo le proprie forme il 13 febbraio. Una giornata speciale, dunque, per il mondiale 2019 che vedrà ben 3 scuderie mostrare al mondo la vettura con la quale scenderanno in pista nella nuova stagione.

La prima motorizzata Honda

La monoposto della scuderia anglo-austriaca, quindi, sarà svelata nello stesso giorno scelto dai rivali della Mercedes contro i quali, grazie anche al nuovo propulsore Honda, il team di Milton Keynes spera di giocarsi le proprie chance mondiali al pari della Ferrari, che sarà l'ultima tra i top team a svelare forme e dettagli della vettura in versione 2019 nella presentazione del 15 febbraio. Affidata a Max Verstappen e a Pierre Gasly – che ha preso il posto di Daniel Ricciardo, finito alla Renault – l'auto sarà la prima motorizzata dal colosso giapponese.

Nessun dettaglio ulteriore è stato reso noto dalla Red Bull se non la data fissata per il lancio, ma è probabile che il copione segua quello dell'anno scorso quando la scuderia di Horner aveva portato in pista la RB14 prima dell'inizio dei test invernali, utilizzando a Silverstone uno dei due filming day a disposizione delle squadre rilasciando le prime immagini della monoposto non con i colori ufficiali, ma con una livrea camuffata per nascondere i dettagli agli occhi dei rivali. Quest'anno la strategia potrebbe essere la stessa con uno dei due piloti a fare qualche giro di installazione per dare alla Honda la prova di una verifica generale prima del gran debutto sulla pista di Barcellona per i test.