Uno dei veicoli della Waymo
in foto: Uno dei veicoli della Waymo

La guida autonoma, così come tutti i servizi ad essa legati, rappresenta il futuro dell'automobile: tutti i grandi marchi, infatti, hanno già iniziato a studiare questa tecnologia mettendo in campo ogni risorsa in possesso e unendo le forze per compiere più passi in avanti possibili. Proprio in questa ottica va inquadrato l'accordo esclusivo firmato dal Gruppo Renault e Nissan con Waymo, che prevede una prima fase esplorativa riguardante tutti gli aspetti relativi ai servizi di mobilità autonoma per il trasporto delle persone e la consegna delle merci in Francia e in Giappone.

Le tre aziende insieme per la mobilità autonoma

L'alleanza tra le case segna una prima tappa nello sviluppo dei servizi di mobilità autonoma a lungo termine; l'analisi si svilupperà inizialmente in Francia e in Giappone, i paesi nei quali hanno sede il Gruppo Renault e Nissan, mentre in futuro non è escluso che possano essere presi in considerazione altri mercati, Cina esclusa. "La storia della mobilità di domani sarà scritta congiuntamente, grazie alla collaborazione tra l'Alleanza e Waymo, leader nei rispettivi settori, che apre nuove prospettive ai servizi di mobilità autonoma. Questa partnership accelererà il nostro impegno in materia di creazione di nuovi servizi di mobilità, a vantaggio di tutto l'ecosistema automobilistico, collocandoci ai vertici delle nuove proposte commerciali di mobilità autonoma sui nostri mercati strategici chiave" ha sottolineato Thierry Bolloré, Direttore Generale del Gruppo Renault. L'obiettivo dell'accordo firmato dalle tre aziende è quello di riunire le forze ed ampliare le proprie competenze attraverso una valutazione delle opportunità di mercato ed un lavoro di ricerca congiunto sulle questioni commerciali, giuridiche e normative correlate alle proposte di servizi di mobilità.

L'obiettivo è quello di essere tra i fornitori di mobilità autonoma

John Krafcik, CEO di Waymo, azienda specializzata nelle tecnologie a guida autonoma che ha accumulato oltre 16 milioni di chilometri su strada, ha ribadito come questa sia "un'occasione ideale per portare la nostra tecnologia autonoma sulla scena mondiale con un partner innovativo. Grazie alla portata internazionale dell'Alleanza, il nostro Waymo Driver può fornire soluzioni di mobilità differenziante, al fine di servire in totale sicurezza viaggiatori e consegne commerciali in Francia, Giappone e altri paesi". Un accordo che si pone un obiettivo ambizioso, ossia quello di collocare le rispettive aziende ai vertici del settore, come ricordato da Hiroto Saikawa, Presidente e Direttore Generale Nissan: "Con il piano a medio termine – Nissan M.O.V.E 2022 – proseguiamo il nostro lavoro teso a rispondere alle evoluzioni dei comportamenti dei consumatori con l'obiettivo di collocarci tra i primi fornitori di mobilità autonoma. Forti della nostra duplice competenza, per quanto riguarda l'industria automobilistica mondiale ed i partenariati strategici, continuiamo ad esplorare le opportunità di crescita del nostro portafoglio e offriamo ai nostri clienti un valore supplementare grazie a Waymo, riconosciuto pioniere nel suo settore di attività" ha concluso.