Daniel Ricciardo – Getty images
in foto: Daniel Ricciardo – Getty images

A secco dal Gran Premio di Monaco, Monza non sarà, a meno di episodi clamorosi, la pista sulla quale interrompere il digiuno di Daniel Ricciardo: l'australiano della Red Bull, infatti, sarà costretto a scattare dal fondo dello schieramento in seguito al cambio della power unit dotata di Spec C sulla sua monoposto.

Ricciardo chiamato alla rimonta

Dopo la vittoria nel Principato, il pilota che dal prossimo anno correrà con la Renault sembra essere entrato in un tunnel dal quale non riesce più ad uscire: la tappa italiana del mondiale di Formula 1, però, si annuncia già in salita per il pilota della Red Bull che, in seguito alla decisione di utilizzare la nuova power unit, partirà dalle retrovie: "Rimontare, in ogni caso, significherà un sacco di azione e divertimento. L’anno scorso sono arrivato quarto dopo essere partito sedicesimo, quindi non sarà noioso se dovrò fare lo stesso anche quest’anno", ha già fatto sapere Ricciardo, pronto a mettere in mostra le proprie qualità sulla pista più veloce del mondo.

Hulkenberg con la nuova power unit

L'australiano, però, sarà in buona compagnia; insieme a lui, sul fondo della griglia, ci sarà anche Nico Hulkenberg. Il tedesco della Renault, già penalizzato per l'incidente al via di Spa-Francorchamps quando tamponò la McLaren di Alonso, ha deciso di sfruttare l'episodio per montare una serie di nuovi elementi sulla propria power unit, proprio come Ricciardo che l'anno prossimo dividerà con lui il box. Una gara tutta in rimonta quella dei due futuri compagni di squadra che, nella gara più veloce dell'anno, proveranno a sfruttare la nuova specifica messa a disposizione dalla Renault per guadagnare più posizioni possibili.