in foto: Vettel, Ricciardo e Verstappen a Singapore – Getty Images

L'incidente al via del Gran Premio di Singapore tra le due Ferrari e Max Verstappen ha avuto il potere di riaccendere il fuoco delle polemiche sul non idilliaco rapporto che intercorre tra il baby pilota olandese e le due Rosse di Maranello: sono ormai parecchi gli episodi che hanno visto protagonista il pilota della Red Bull e uno dei piloti del Cavallino. I commissari hanno giudicato il crash come un normale contatto di gara, ma questo non è servito a placare le polemiche.

Il parere di Ricciardo.

Un carattere niente male quello di Max Verstappen che ha dimostrato, in più di una occasione, di non voler abbassare la testa davanti a nessuno e che lo ha portato a finire spesso nell'occhio del ciclone. Anche il suo compagno di squadra, Daniel Ricciardo, ha avuto un incidente con lui al via del GP d'Ungheria che gli è costato il ritiro, ma l'australiano riconosce il talento del giovane figlio d'arte.

In Ungheria un commissario mi stava allontanando dalla pista, ma io volevo veramente aspettare Max. A caldo posso aver detto alcune cose, ma alla fine tutto è andato per il meglio. A livello umano si è scusato e questo è stato importante. Credo che lui sia il compagno di squadra più forte che io abbia mai avuto – ha raccontato in una intervista a Channel 4 -. Non voglio togliere nulla a Vettel, lui è stato ed è ancora un grande pilota, ma da quello che ho vissuto Max è il più talentuoso che ho mai avuto.

Una vera e propria investitura quella di Daniel Ricciardo nei confronti del suo giovane compagno di squadra, addirittura più forte del quattro volte campione del mondo della Ferrari secondo l'australiano. Il duello con il tedesco, a causa anche dei molti problemi che hanno afflitto la Red Bull in questa stagione, è solo rimandato, ma presto potrebbe essere la pista a decretare chi tra Vettel e Verstappen ha effettivamente più talento.