in foto: Nico Rosberg – Getty Images

Ha appeso il casco al chiodo dopo aver vinto il primo mondiale della sua carriera battendo proprio Lewis Hamilton, il grande favorito alla vittoria finale nel 2017. Nico Rosberg ha detto basta con la Formula 1, ma non rinuncia a qualche comparsa nei paddock di tutto il mondo: il tedesco, adesso, si gusta la lotta tra il suo grande ex rivale e il connazionale della Ferrari Sebastian Vettel.

Una lotta, quella tra Ferrari e Mercedes, che sta tenendo con il fiato sospeso  gli appassionati di Formula 1. Rosberg, ospite di Sky, ha detto la sua sul duello che ha vivacizzato l'intero mondiale 2017 svelando la strategia giusta per battere Lewis Hamilton.

C’è una bella lotta tra Vettel e Hamilton. Lewis va veramente forte come la sua macchina, qui la Ferrari è lontana, ma Vettel è secondo, basta che farà la partenza buona e ha chance di vincere. Può giocarsi tutto ancora. La Ferrari e Sebastian Vettel debbono sfruttare i cali di Lewis Hamilton, dimostrati in passato – ha dichiarato il tedesco -. Non sarà facile perché Lewis quest'anno non ne ha avuti molti ed è spesso stato il migliore, disponendo di una vettura, mediamente, più veloce.

La vedo dura per la Rossa anche perché negli ultimi due appuntamenti sono stati anche un po' sfortunati, come a Singapore dove avrebbero potuto vincere e recuperare dei punti. Cosa manca a Seb? Per essere a livello di Lewis solo la macchina. Forse l'inglese è ancora più veloce in qualifica, ma sono talmente vicini che è difficile.

Rosberg e quel sogno mancato chiamato Ferrari.

Una stagione, quella della Rossa, che ha sorpreso anche il campione del mondo in carica, rimasto stupito dal passo in avanti compiuto dagli uomini di Maranello, capaci di azzerare il gap con la Mercedes, dominatrice assoluta degli ultimi anni. "La Ferrari è la vera sorpresa, l'anno scorso erano lontanissimi e hanno fatto un grande lavoro durante l'inverno. Arrivabene, insieme alla squadra, ha fatto un gran lavoro, si vede che hanno molta voglia di vincere" ha ammesso. Una carriera chiusa all'apice con il raggiungimento del primo titolo mondiale. Rosberg non ha rimpianti, ha ottenuto quello che voleva dal mondo delle corse anche se il tedesco avrebbe voluto un'esperienza in Ferrari, come ammesso dal campione dal mondo in carica: "In Formula 1 ci sono due squadre, Ferrari e Mercedes. Io ho avuto il privilegio di vincere con la Mercedes e purtroppo non c'è mai stato nulla con la Ferrari: peccato perché sarebbe stato molto bello" ha concluso.