I soccorsi a Maurizio Paludete dopo l’incidente a Interlagos
in foto: I soccorsi a Maurizio Paludete dopo l’incidente a Interlagos

Sono immagini terribili quelle che arrivano dal circuito di Interlagos dove domenica pomeriggio, in seguito a un gravissimo incidente, Mauricio Paludete, pilota della Superbike brasiliana, ha perso la vita.

Grave incidente a Interlagos, morto Paludete

Paludete, 44 anni, stava percorrendo il rettilineo principale del tracciato quando alla esse Senna è caduto, andando a sbattere violentemente contro le barriere. La situazione è sembrata fin da subito drammatica, come mostrato dai video degli appassionati (immagini inappropriate a un pubblico di minori). Paludete è rimasto incosciente a terra, senza casco, fino all’arrivo dei soccorsi dei sanitari che una volta sul posto hanno provato il possibile per salvarlo.

Successivamente l’organizzazione del campionato ha rilasciato un comunicato in cui ha spiegato l’accaduto. “Il pilota numero 80, Mauricio Paludete, è morto in seguito ad un incidente avvenuto sul circuito di Interlagos domenica 14 aprile, durante la seconda tappa della Superbike Brasil 2019. Il pilota, al via della classe SuperBike Evolution, è partito decimo ed ha completato la gara al sesto posto assoluto. Poco dopo la bandiera a scacchi, però, è caduto alla esse Senna. Il pilota è stato prontamente seguito dal team medico e sottoposto a tutte le procedure di sicurezza. Purtroppo, una volta arrivato all'ospedale di Grajau, ha perso la vita. La SuperBike Brasil invia le sue sincere condoglianze alla famiglia e ai parenti in questo momento di tristezza condiviso da tutta la nostra comunità”.

A Interlagos, i piloti si erano si trovati a correre sotto la pioggia, in condizioni di asfalto particolarmente insidiose che dopo la gara possono aver sorpreso il pilota carioca. Restano da confermare le circostanze e le cause esatte della caduta per escludere che si sia trattato di un diverso problema a portare al tragico incidente.