Il ritorno del Gran Premio di Francia, assente dal calendario dal 2008 – anno in cui si corse l'ultima edizione -, rappresenta un grande classico della Formula 1; sono ben 7 le piste che hanno ospitato la gara transalpina giunta ormai alla 59esima edizione che, nel 2018, si correrà sul circuito di Paul Ricard. Un inedito per la maggior parte dei piloti, ma non per la pista di Le Castellet che in passato ha già visto sfilare le monoposto tra il 1971 e il 1990.

Schumacher mattatore, per il tedesco 8 successi in 15 edizioni

Una gara ricca di fascino a tradizione con un dominatore assoluto: Michael Schumacher. Il pilota tedesco, infatti, è quello che può vantare il maggior numero di successi, ben 8 in 15 edizioni tutte corse a Magny-Cours, alcuni dei quali diventati mitici come quello 2004, costruito grazie a una strategia a quattro soste, quello del 2002 – che portò il pilota della Ferrari ad eguagliare il record di campionati vinti di Fangio – e quello del 1994, il primo in assoluto in terra francese, colto al volante della Benetton. Nessuno come lui nella storia del GP di Francia che pure è costellata da illustri piloti che sono stati in grado di vincere come Prost con 6 affermazioni, Fangio e Mansell a quota 4 e Brabham a 3.

Michael Schumacher festeggia la vittoria in Francia – LaPresse
in foto: Michael Schumacher festeggia la vittoria in Francia – LaPresse

Alonso e Raikkonen unici tra i piloti in attività a vincere in Francia

Fascino e tradizione che strizza l'occhio al passato della Formula 1 quando quello francese rappresentava un appuntamento fisso per tutti i piloti: l'assenza prolungata dal circus ha fatto sì che i record non potessero essere avvicinati dai campioni degli ultimi anni tanto che gli unici piloti in attività ad aver vinto un'edizione della gara francese sono stati Fernando Alonso, che ci riuscì al volante della Renault nel 2005, e Kimi Raikkonen, primo nel 2007, anno magico per il finlandese. A caccia della prima vittoria, invece, i due grandi rivali della stagione 2018 Lewis Hamilton e Sebastian Vettel: per il ferrarista il miglior piazzamento rappresenta il 12° posto ottenuto nel 2008 con la Toro Rosso mentre l'inglese è riuscito a salire sul podio nel 2007, finendo 10° nell'edizione successiva. La prossima gara rappresenta l'occasione giusta per rifarsi: oltre al titolo mondiale, in Francia, ci sarà anche la lotta per togliere quel fastidioso zero dalla casella vittorie conquistando così l'ennesimo GP della carriera.