Secondo spavento nel paddock della MotoE, questa volta al Red Bull Ring di Spielberg, dove il campionato elettrico è in pista per il suo secondo round stagionale. Dopo l’incendio che nei test dello scorso marzo a Jerez distrusse tutte le Energica Ego destinate al prima serie “full elettric” del Motomondiale, le fiamme sono tornate a divampare nel pomeriggio di oggi, intorno alle 16, in seguito a un’esplosione che si è verificata in una delle stazioni di ricarica dell’e-Paddock, il luogo dove stazionano e vengono gestite tutte moto della MotoE, uno spazio lontano dal resto delle altre strutture del campionato per motivi di sicurezza.

Nuovo incendio nel paddock della MotoE

Secondo le informazioni fornite dai testimoni, la deflagrazione non è stata violenta ma ha allertato tutti con il suo rumore. Le fiamme hanno rapidamente avvolto la postazione e la moto che in quel momento era in carica. Il principio di incendio è stato velocemente domato dai vigili del fuoco presenti in circuito, che hanno utilizzato degli appositi teli di copertura per estinguere le fiamme generate dalle batterie agli ioni di litio che richiedono un intervento particolare per essere spente. La moto è stata poi prelevata e spostata con un veicolo specifico per escludere ulteriori rischi.

Attraverso una nota ufficiale, l’organizzazione della MotoE ha chiarito che a prendere fuoco è stata la moto del team Ajo Motorsport affidata al finlandese Niki Tuuli, facendo sapere che il programma del fine settimana della MotoE proseguirà regolarmente. “In questo momento è in corso un’indagine per determinare le ragioni dietro l’incendio che si è verificato oggi sul Red Bull Ring, dove si svolge il secondo round della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE. L'incidente, che ha coinvolto la moto numero 66 di Niki Tuuli, si è verificato durante il processo di ricaric. Il fuoco è stato rapidamente estinto dai vigili del fuoco e tutto è stato fatto in completa sicurezza. La MotoE andrà avanti come da programma”. A Tuuli, attuale leader della serie che ha dominato anche le libere del mattino, assegnata una delle Energica Ego di scorta per il resto del weekend.