Casey Stoner / Getty Images
in foto: Casey Stoner / Getty Images

Casey Stoner è tornato in Italia, ospite ieri della Nolan, l’azienda italiana che gli fornisce il casco dagli esordi nel mondiale. E proprio per celebrare i 16 anni di collaborazione che ieri Nolan ha organizzato una festa a Brembate di Sopra (Bg) dove il due volte iridato ha ricevuto in regalo un casco Nolan X-803 Ultra Carbon Replica Stoner che sarà commercializzato a partire da ottobre.

Stoner gela Dovizioso

Stoner, super tester per la Ducati ancora convalescente dopo l’intervento chirurgico dello scorso febbraio alla spalla destra (“Mi aspettavo di recuperare in quattro mesi, ma i medici hanno detto che devo aspettare sei prima di riprendere gli allenamenti. Bisogna solo essere pazienti e aspettare”) ha parlato con grande franchezza della lotta al titolo iridato e delle speranze della Ducati e di Andrea Dovizioso. “Credo che per Andrea Dovizioso sarà quasi impossibile rientrare in gioco. Ha fatto un paio di errori e poi è stato sfortunato a Jerez. Senza questo, i risultati sarebbero stati di gran lunga migliori. Tuttavia ha ancora il potenziale per vincere alcune gare e avvicinarsi alla seconda o terza posizione” le parole dell’asso australiano a GdS.

"Valentino 2° senza vittorie"

Quando manca la sola gara del Sachsenring alla pausa estiva, il campione in carica Marc Marquez è leader del mondiale con un vantaggio di 41 punti su Valentino Rossi, primo inseguitore dello spagnolo in campionato. Una situazione, quella del Dottore, che a detta di Stoner non rispecchia i limiti mostrati dalle M1 in questa stagione. Valentino Rossi? Penso che la sua posizione in classifica e quella di Vinales siano superiori al reale potenziale della Yamaha che hanno a disposizione, infatti non hanno ancora vinto. Comunque la stagione è ancora lunga, possono succedere tante cose. Speriamo che i piloti Ducati possano colmare il divario, anche se Marc Marquez sta guidando più forte che mai, è chiaramente il migliore”. Per Stoner, che è uscito di scena nel 2012 e dal 2017 è tester Ducati, la priorità adesso è tornare in sella alla Rossa per dare una mano allo sviluppo della Rossa. “Quando potrò tornare in pista? Dipende da quanto durerà ancora la convalescenza e dalle esigente della squadra. Credo che potrei tornare in pista tra novembre e dicembre. A settembre torno ad allenarmi”.