in foto: Il tapiro d'oro consegnato alla Ferrari – foto @Facebook

Le ultime gare hanno lasciato il segno in casa Ferrari, il ritiro di Sebastian Vettel in Giappone ha il sapore della resa per il Cavallino: il tedesco, con lo zero di Suzuka, è scivolato a 59 punti dal leader del mondiale Lewis Hamilton, compromettendo in maniera decisiva la propria rincorsa per il titolo. Nonostante i proclami del presidente Marchionne che ha ribadito come la corsa al mondiale non sia ancora finita, la delusione a Maranello è tanta per un campionato che sembrava poter riportare la Rossa davanti a tutti e invece rischia di essere l'ennesimo rimpianto.

Un Tapiro d'oro gigante per la delusione Ferrari.

Una delusione che ha portato musi lunghi e bocche cucite all'interno del reparto corse della scuderia italiana. A far tornare il sorriso, però, ci ha provato Valerio Staffelli, l'inviato di Striscia la Notizia che si è presentato all'ingresso del reparto con un tapiro d'oro, il famoso premio che la trasmissione televisiva consegna abitualmente. Nel caso della Ferrari, però, si è trattato di un maxi tapiro dalle dimensioni molto generose che ha richiesto l'impiego di un camion partito dagli studi Mediaset è arrivato fino a Maranello. A ritirarlo è stato Maurizio Arrivabene: il team principal della Rossa si è prestato allo scherzo accettando l'ingombrante consegna ricevendo anche una candela, non come quella che ha causato il ritiro di Vettel, ma un vero e proprio cero, da accendere magari in vista delle ultime gare.

Maurizio Arrivabene con Valerio Staffelli –Foto @Facebookin foto: Maurizio Arrivabene con Valerio Staffelli –Foto @Facebook

Con 4 gare ancora da disputare l'impresa di Sebastian Vettel rischia di essere quasi impossibile: a Lewis Hamilton, dopo la vittoria in Giappone, bastano 42 punti per laurearsi matematicamente campione e la prossima gara, in programma ad Austin,rappresenta per il britannico il primo match point per chiudere la partita iridata. Una prospettiva poco rosea per la Ferrari, a caccia del riscatto dopo le ultime tre gare; un finale in crescendo è quello che sperano tutti i tifosi del Cavallino, rassegnati ormai alla vittoria delle Frecce d'argento, ma vogliosi di difendere almeno il secondo posto dagli attacchi della Red Bull, tornata competitiva proprio nella battute finali.