Romain Grosjean – Getty images
in foto: Romain Grosjean – Getty images

Il weekend del Canada, chiuso con il 14° posto in gara e lontano dalla zona punti, non è stato certamente di quelli da ricordare per Romain Grosjean, ma il rientro a casa ha rischiato di trasformarsi in un'esperienza decisamente peggiore: il pilota della Haas, infatti, si è ritrovato a fare i conti con un tentativo di rapina nel bel mezzo della notte che solo la sua prontezza di riflessi è riuscito a sventare.

Rapina sventata da Grosjean

Ad evidenziare la brutta avventura vissuta da Grosjean e dalla propria famiglia è stato proprio il che in un post sul proprio profilo Instagram, ha svelato come sono andate le cose. "Due persone sono entrate in casa nostra la scorsa notte. Per fortuna sono scappati quando sono andato in corridoio. Non è stata la migliore sensazione, ma siamo tutti salvi" il suo breve racconto che evidenzia sia il grande pericolo corso dal pilota della Haas sia il coraggio nell'affrontare i malviventi che si erano introdotti in casa di Grosjean pensando non ci fosse nessuno e scappati quando se lo sono trovato davanti.

Ad arricchire di altri particolari la vicenda ci ha pensato la moglie, Marion Jolles, che sempre sul proprio profilo social ha aggiunto: "Spesso si dice che gli sportivi che danno vita a grandi prestazioni siano degli eroi. Personalmente non sono mai stata d’accordo con questo termine in quanto non salvano il mondo ma lo rendono più bello. Tuttavia ora posso dire che mio marito è entrambe le cose: uno sportivo e un eroe. Questa è la portafinestra attraverso cui si sono introdotti i ladri. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e i nostri figli non sapranno mai che spavento ci siamo presi grazie all'intervento di Romain che non ha esitato ad affrontarli per sbarrargli la strada e proteggere la sua famiglia. Non ho mai amato parlare della nostra vita privata alla stampa o in rete, ma gli eroi meritano di essere conosciuti e io vivo con uno di loro" il suo messaggio.