Incidente F2
in foto: Incidente F2

Dura poco più di un due giri Gara-1 del mondiale di Formula 2, in programma sulla pista di Spa-Francorchamps; a far sospendere l'attività, infatti, è stato il terribile incidente che ha visto coinvolte, subito dopo la salita dell'Eau Rouge, in un punto nel quale le monoposto raggiungo i 280 km/h, le vetture del giapponese Marino Sato, del francese Anthoine Hubert e dell'americano Juan Manuel Correa, arrivate all'impatto provocando uno spaventoso crash.

Una carambola, quella che ha visto coinvolte le tre vetture, da brividi: la dinamica dell'impatto, per volontà della Federazione che non ha mandato in onda alcun replay, non è ancora chiara ma la monoposto del rookie statunitense della Sauber, Juan Manuel Correa, si è ribaltata scivolando sull’asfalto della pista sorretta dall'Halo mentre, da un video amatoriale, si vede la Arden di Hubert, 23 anni a settembre, che impatta contro le protezioni a destra e poi rimbalza in pista coinvolgendo le altre due monoposto, perdendo il sistema HANS che protegge la testa ed il collo del pilota e spezzandosi in due. Nessun bollettino medico, al momento, è stato diffuso sulle condizioni di Hubert e Correa mentre Sato, il terzo pilota coinvolto nello spaventoso incidente, è stato visto uscire dai rottami della sua auto e incamminarsi verso i box; secondo le prime informazioni riportate dalla Gazzetta dello Sport, però, Correa avrebbe riportato traumi alle gambe anche se entrambi i piloti sarebbero coscienti. Sul luogo dell'incidente sono subito accorse le ambulanze che hanno trasportato i piloti al centro medico del tracciato per i primi controlli. La Formula 2, attraverso il proprio account Twitter, ha reso che la gara è stata cancellata.